Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trasferimento dei diritti di utilizzazione economica sul programma per elaboratore oggetto di contratto di sviluppo software

Lo studio del diritto e della sua applicazione in ambito informatico non risultano sicuramente semplici, nonostante siano assolutamente necessari per restare al passo con l'evolversi della tecnologia. Oggetti giuridici nuovi e difficilmente classicabili quali il bene-software e il codice sorgente, il divario di conoscenze tra le parti contrattuali, la forte tutela concessa al software come opera dell'ingegno a scapito dei diritti degli utilizzatori, sono solo alcuni degli aspetti che rendono particolarmente arduo e tuttavia interessante il compito del giurista. Più numerosi sono gli aspetti della società odierna influenzati e pervasi dall'informatica, più la sua importanza e i problemi correlati alla contrattazione avente ad oggetto il programma per elaboratore si fanno sentire in tutta la loro urgenza.
Risulta particolarmente rilevante comprendere, sulla base delle norme esistenti (non ancora sufficienti, in verità, e perlopiù scritte in modo non chiaro), quanti e quali diritti spettino, rispettivamente, a colui che crea un software, e a coloro i quali tale programma utilizzeranno.

Mostra/Nascondi contenuto.

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Serena Faccio Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1060 click dal 29/05/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.