Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il linguaggio giovanile: italiano e spagnolo a confronto

Il mondo dei giovani del passato era influenzato dalla famiglia, dalla scuola, oggi invece ci sono altre istituzioni che fanno da modello al mondo giovanile. Tra queste abbiamo modelli di aggregazione locali, caratterizzati dal modo di vita dei sub-gruppi, e potenti macro-centrali formative che, si sono diffuse mediante i mass media. Esse raggruppano la musica, i video, le mode, gli stili di vita, che viaggiano da un paese all’altro mettendo in comunicazione paesi anche lontani fra loro. Bisogna innanzitutto distinguere le varietà esistenti all’interno della lingua. Ci sono quattro fattori che influenzano gli usi diversi della lingua: il tempo, lo spazio, le classi sociali e le situazioni comunicative.
Il linguaggio giovanile è un segmento molto importante della realtà linguistica dell’Italia contemporanea. Esso nasce dopo la Seconda Guerra Mondiale. Cortellazzo afferma che la lingua dei giovani non appare come una varietà diacronica dell’italiano, né l’uso linguistico dei giovani si pone come uso alternativo a quello comune

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Premessa In questo lavoro di tesi ho affrontato la tematica del linguaggio giovanile. La scelta di questo argomento è legata alla mia appartenenza alla categoria dei giovani. Molti sono i registri utilizzati da questi ultimi, quello formale impiegato all’università e a lavoro, quello informale usato con i propri coetanei e in contesti familiari. La modalità di espressione dei giovani cambia di generazione in generazione ed è influenzata da diversi fattori: dai media, dai giornali, dalle canzoni e dalla realtà che ci circonda. Spesso il linguaggio giovanile è caratterizzato dalla presenza di termini e forme nuove, tanto che talvolta sembra un codice che necessita di decifrazione. Questo lavoro di tesi si struttura in tre parti. Nella prima parte viene prima analizzato il linguaggio giovanile in generale, poi, come si presenta nella lingua e nella lessicografia italiana. Nella seconda viene analizzato l’approccio della varietà giovanile nella politica e nelle lettere, nella musica e nei nuovi mezzi di comunicazione come chat e SMS. Nell’ultima parte, l’analisi è incentrata sul linguaggio giovanile spagnolo, nello specifico nelle chat e nei forum, nello sport e nelle pubblicità. Per la realizzazione di questo lavoro desidero ringraziare la Prof.ssa Francesca Guazzelli mia relatrice e la Prof.ssa Corinne Del Re, mia correlatrice le quali mi hanno supportato nella stesura di questo progetto mediante la fornitura di elementi bibliografici e di materiale specifico.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marianna Iamartino Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8493 click dal 07/06/2012.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.