Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

GeoPix: Navigare fra le immagini geo-referenziate nel Web

Con l'avvento del Web 2.0 il web è di fatto divenuto una piattaforma di sviluppo: gli utenti web possono creare in modo innovativo il proprio sito o applicazione web attraverso il remix di contenuti e informazioni messe a disposizione da altri siti attraverso appositi strumenti. Il Web 2.0 ha portato alla luce un nuovo insieme di tecnologie che permette ai dati di diventare indipendenti dalle entità che li producono (per esempio, dal sito web in cui vengono creati): l'informazione può essere suddivisa in unità indipendenti che viaggiano liberamente da un sito ad un altro attraverso i servizi di rete (web services), in modi che il produttore non aveva previsto: questo permette agli utenti di acquisire informazioni da diversi siti web simultaneamente e di distribuirle sui propri siti per nuovi scopi e servizi (creando dei mashup). La fusione delle informazioni geografiche (location-based) con le informazioni astratte che attualmente dominano Internet fa si che si crei un contesto nel quale si possono ricercare le cose non più con parole chiave ma in base alla posizione geografica: questo è il geo-web. Un meccanismo essenziale per il geo-web sono i mashup: possiamo immaginare un mashup nel geo-web come la combinazione di dati e servizi relativi ad informazioni geografiche e mescolati in modo da costituire una nuova applicazione.
In questo lavoro di tesi si descrive l'applicazione “GeoPix”, una applicazione web, sviluppata come mashup, attraverso la quale è possibile visualizzare risorse di rete, quali immagini, video e pagine web geo-referenziate (ossia corredate da dati geografici quali latitudine e longitudine, tecnicamente indicati con il termine inglese di geo-tags) utilizzando le funzionalità di interazione con le mappe geografiche offerte da Google Maps. Le risorse geo-referenziate visualizzate da GeoPix sono fornite da feed automatici che analizzano i contenuti della rete in modo metodico e automatizzano la ricerca di tali risorse. GeoPix fornisce all'utente sia gli strumenti per geo-referenziare e visualizzare sulla mappa le fotografie che uno strumento per navigare tra le immagini di Panoramio in una nuova modalità di visualizzazione che concentra l'attenzione sulle immagini mettendo in secondo piano la mappa (tale visualizzazione è denominata Fractal View). Viene inoltre presentata una valutazione comparativa tra la nuova visualizzazione implementata (Fractal View) e due tra le più popolari applicazioni per il geo-browsing Flickr Map e Panoramio. I risultati di tale analisi comparativa, volti a testare l'usabilità dell'interfaccia sviluppata, hanno fornito importanti feedback per il miglioramento dell'interfaccia e per lo studio di sviluppi futuri dell'applicazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Introduzione Con l'avvento del Web 2.0 il web è di fatto divenuto una piattaforma di sviluppo: gli utenti della rete possono creare in modo innovativo il proprio sito o applicazione attraverso la fusione di contenuti e informazioni messe a disposizione da altri siti attraverso appositi strumenti. Il Web 2.0 ha portato alla luce un nuovo insieme di tecnologie che permettono ai dati di diventare indipendenti dalle entità che li producono: l'informazione può essere suddivisa in unità indipendenti che viaggiano liberamente da un sito ad un altro attraverso i servizi di rete (noti con il termine inglese web services) in modalità che il produttore non aveva previsto, fornendo così agli utenti la possibilità di acquisire informazioni da diversi siti web simultaneamente e di distribuirle sui propri siti per nuovi scopi e servizi (creando i cosiddetti mashup). La fusione delle informazioni geografiche (basate sulle informazioni relative al posizionamento geografico o location-based) con le informazioni astratte che attualmente dominano Internet fa si che si crei un contesto nel quale si possono effettuare ricerche non più solo con parole chiave ma anche in base alla posizione geografica: questo nuovo contesto che si viene a creare lo possiamo identificare con il termine GeoWeb. Inoltre la comparsa dei servizi gratuiti messi a disposizione da Google (Earth e Maps) ha rivoluzionato il modo di presentare i contenuti e le informazioni nel web: oggi è possibile navigare e ricercare (geo- browsing) località ed informazioni su mappe digitali molto dettagliate e riprodotte su base topografica o fotografica. Questo lavoro di tesi presenta GeoPix, una applicazione web attraverso la quale è possibile condividere, visualizzare e navigare fra le risorse di rete, quali immagini, video e pagine web geo-referenziate 1 utilizzando le funzionalità di interazione delle mappe geografiche offerte da Google. Le risorse geo-referenziate visualizzate in GeoPix sono fornite dai cosiddetti feed (alimentatori) automatici che analizzano i contenuti della rete in modo metodico e automatizzano la ricerca di tali risorse: quelle visualizzate in GeoPix provengono 1 Geo-referenziare una risorsa significa associare ad essa delle coordinate geografiche (latitudine e longitudine) tramite le quali è possibile localizzarla sul territorio. 5

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Valentina Marotto Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 226 click dal 04/06/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.