Skip to content

Luca Pulci et sa place dans la culture du XVe siècle italien

Informazioni tesi

  Autore: Donatella Bisconti
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Thèse de doctorat - discipline : Italien
Anno: 2001
Docente/Relatore: Marietti Marina
Correlatore: La BrascaFranck,MartelliMario
Istituito da: Université Paris III - Sorbonne
Dipartimento: Italiano
  Lingua: Francese
  Num. pagine: 661

Luca Pulci (1431-1470), il fratello maggiore del più celebre Luigi, ci ha lasciato alcune opere letterarie che, benché riconosciute dai suoi contemporanei, sono state severamente criticate nel corso del XX secolo. Nella mia tesi il mio obiettivo è di situare queste opere nel contesto culturale del XV secolo, mostrandone i legami da un lato con le novità letterarie che si profilano intorno agli anni '60: la bucolica in lingua volgare, in particolare, di cui i fratelli Pulci, soprattutto Luca et Bernardo si fanno promotori, dall'altro la diffusione di testi greci e latini che non sono più appannaggio esclusivo degli umanisti stricto sensu. Luca mostra, in effetti, una conoscenza larga e puntuale di un'ampia serie di fonti antiche, così come della tradizione letteraria fiorentina, che riusa in tutte le sue opere (Driadeo, Pístole, Ciriffo Calvaneo) con grande libertà. L'amore esasperato per la forma, le variazioni stilistiche e lessicali incessanti lo avvicinano al gusto sperimentale del Quattrocento, che conoscerà, poco tempo dopo, i momenti più raffinati nell'opera di un Poliziano, di un Ariosto o di un Sannazaro. Tuttavia l'elemento stilistico non sembra mai in Luca totalmente distinto dal contenuto: la sua poesia non è semplicemente una forma di evasione o di occasione, ma si rivela poesia impegnata sul piano morale come su quello politico, in un momento complesso della storia di Firenze, caratterizzato da una parte dall'evoluzione dei costumi a cui si oppongono l'Osservanza francescana e la predicazione dei Domenicani, dall'altra dal passaggio del potere dalle mani di Cosimo de' Medici a quelle di suo figlio Piero. Luca Pulci appare al contempo un moralista rigoroso e un sostenitore dei Medici, non senza qualche contraddizione, che lo avvicina da un lato allo scetticismo religioso di suo fratello Luigi, dall'altro ai valori repubblicani che l'umanesimo civile aveva sviluppato a Firenze all'inizio del XV secolo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 I IN NT TR RO OD DU UC CT TI IO ON N Luca Pulci : quelques données biographiques. Les notices biographiques sur Luca Pulci, frère de Luigi et Bernardo Pulci, sont rares et parfois difficiles à vérifier. Les Pulci étaient une famille noble, qui se prévalait d’une origine française, mais déjà déchue à l’époque de notre auteur. Le père, Iacopo di Francesco, qui avait épousé Brigida di Bernardo de’ Bardi, avait occupé plusieurs fois des charges publiques, mais en 1450 est inscrit sur la liste des citoyens a specchio, ceux qui étaient trop endettés pour être élus à des charges publiques. À sa mort, en 1451, il laissa totalement dépourvus ses cinq enfants, Luca, l’aîné, né le 3 décembre 1431, non à Florence, comme l’on dit communément 1 , mais dans le Mugello 2 ; Luigi, né prématuré le 16 août 1432 ; Bernardo, né en 1440, et les filles Lisa et Costanza. Lisa fut mariée en 1452 au poète Mariotto Davanzati (1410-14), une personnalité artistique non méprisable, auteur d’un capitolo ternario présenté au Certame Coronario en 1441, de 7 chansons et de 33 sonnets 3 ; Costanza épousa en 1453 Tedice di Lodovico 1 Cf. Letteratura italiana, Gli autori, Dizionario bio- bibliografico e indici, Torino, Einaudi, vol. II, 1991, p. 1458. 2 Cf. Driadeo d’amore, a cura di Paolo E. Giudici, Lanciano, Carabba, 1916, prologo, ottava 5 (v. ma transcription dans le vol. II de ce travail) : Là dov’io nacqui fra la Lora e il Severe Appresso all’onde del fratel del Tevere. 3 Tout le corpus de Mariotto Davanzati se trouve in Antonio LANZA, Lirici toscani del Quattrocento, Roma, Bulzoni, 1973, vol. I, p. 407-44.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

simbolismo
magia
intertestualità
elegia
bucolica
medici
poema cavalleresco
letteratura italiana xv secolo
luigi pulci
luca pulci

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi