Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La famiglia nell'Islam: storia ed evoluzione in Marocco e nell'emigrazione in Italia

Il crescere dei flussi migratori dai Paesi del Nord Africa verso l’Europa e, più recentemente, verso l’Italia, ha comportato un aumento del numero di famiglie immigrate e delle dimensioni della comunità di musulmani residenti in Europa, nonché un incremento dei matrimoni misti (aspetto non analizzato in questo elaborato). Al fine di favorire, attraverso la consocenza, il dialogo ho deciso di analizzare la struttura e la condizione della famiglia in Marocco, nonché il ruolo e la condizione della donna in seno allo stessa. La scelta del Marocco è legata, principalmente al fatto che la comunità marocchina immigrata in Italia risulta essere la terza comunità di immigrati secondo gli ultimi dati ISTAT. Pertanto, c’è stata un’analisi prevalente della realtà marocchina, mentre per quanto riguarda l’immigrazione mi sono limitata ad alcuni dialoghi e conversazioni avute con persone immigrate in Italia. Il fine di questo lavoro è capire se e quali sono i cambiamenti avvenuti negli ultimi decenni all’interno della struttura familiare marocchina, nonché in merito alla condizione femminile in Marocco, rispetto alla situazione esistente nei primi tempi di diffusione dell’Islam.
In una prima parte ho analizzato la famiglia musulmana e il ruolo della donna in seno alla stessa, sotto un proiflo storico-sociologico, per poi vedere qual'è la condizione della donna in Marocco dal punto di vista sociale, sanitario, culturale, economico, politico ed, in particolare, giuridico. Quest'ultimo aspetto mi ha portata ad approfondire il discorso inerente alla riforma del diritto di famiglia marocchino alla luce della Mudawwana del 2004 che riguarda l'intera famiglia: madre, padre e figli, e, di conseguenza, le novità introdotte dalla stessa, nonchè problmeatiche varie connesse alla sua corretta applicazione e le rivendicazioni avanzate dalle associaizoni femminili marocchine.

Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA In questo elaborato ho analizzato la struttura e la condizione della famiglia in Marocco, nonché il ruolo e la situazione della donna in seno allo stessa. Pertanto, c’è stata un’analisi prevalente della realtà marocchina, mentre per quanto riguarda l’immigrazione mi sono limitata ad alcuni dialoghi e conversazioni avute con persone immigrate in Italia. Il fine di questo lavoro è capire se e quali sono i cambiamenti avvenuti negli ultimi decenni all’interno della struttura familiare marocchina, nonché in merito alla condizione femminile in Marocco, rispetto alla situazione esistente nei primi tempi di diffusione dell’Islam. Questo elaborato è frutto di letture di libri ed articoli prevalentemente in lingua italiana e francese, parte dei quali sono stati reperiti grazie alla collaborazione del Centro Federico Peirone di Torino, che si occupa di relazioni cristiano-islamiche, dove ho potuto frequentare sia la biblioteca del Centro sia un corso culturale sull’Islam che mi ha offerto la possibilità di avere un’ampia bibliografia in materia. Per l’analisi degli usi e costumi delle donne marocchine mi sono avvalsa, soprattutto, dei testi della scrittrice marocchina Rita El Khayat, con la quale ho potuto scambiare alcune opinioni durante il corso tenuto dalla stessa presso l’Università Statale di Milano nel 2011. Per la parte giuridica ho lavorato su diversi testi della d.ssa Roberta Aluffi Beck- Peccoz, che mi ha seguita fornendomi utili e fondamentali consigli, soprattutto in materia di diritto islamico, in particolare, di diritto di famiglia islamico, in quanto la stessa è giurista e specializzata in tale ramo. La parte più interessante di questa mia analisi è però scaturita dai miei frequenti soggiorni in Marocco dove sono stata ospite di alcune famiglie marocchine, in particolare della zona di Marrakech e di Essaouira, e questo mi ha permesso di entrare in contatto con il modo di vita delle donne di città e di campagna e dialogare con loro. In particolare, questo lavoro è stato possibile grazie all’amicizia instauratasi con donne che rivestono un ruolo, ritengo, fondamentale nella società civile marocchina e che sono Aicha El Hajjami e Jamila Hassoune, che mi hanno gentilmente concesso un’intervista inerente ad argomenti sociali e giuridici, ma, 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Elisabetta Sanlorenzo Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1758 click dal 25/06/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.