Skip to content

Formazione Professionale un'opportunità per i Diversamente Abili

Informazioni tesi

  Autore: Vittorio Russo
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della Formazione Professionale
  Relatore: Alessandra Cesaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

Nella relazione finale, la parte introduttiva è dedicata alla definizione di handicap, che nel corso degli anni ha contribuito a modificare la terminologia e il modo stesso di considerare l’handicap, passando dal termine negativo e a volte offensivo al temine diversamente abile, termine positivo e propositivo. Nel percorso della relazione vengono descritte le tematiche dell’inclusione scolastica e dell’integrazione al lavoro dell’alunno e futuro lavoratore con l’intervento mirato della Formazione Professionale.
Infatti, affinché si realizzi una vera e propria inclusione dell’alunno diversamente abile nella scuola bisogna che ci siano alcune componenti; innanzitutto i C.F.P. si devono organizzare alla sua presenza, adottando ed attuando programmi idonei a perseguire percorsi educativi individualizzati rispondenti ai suoi bisogni e alle sue ambizioni che gli consentano di raggiungere gli obiettivi prefissati, finalizzati all’inserimento lavorativo sia in forma autonoma che imprenditoriale. Per centrare questi obiettivi, oltre a varie forme di tutoring, determinante diventa la figura professionale del Facilitatore, il cui ruolo fondamentale è quello di fungere da punto di raccordo capace di creare un clima favorevole fra il disabile, la struttura formativa, la famiglia e l’ambiente di lavoro.
Altro aspetto che si colloca al centro della mia attività di studio – ricerca e che il mio lavoro affronta è la progettazione di un’azione formativa mirata e innovativa capace di “ridurre le distanze”, risultato di un’attenta analisi territoriale riguardo al fabbisogno professionale di una determinata area geografica della Regione Puglia: il Gargano Nord.

L’elaborato finale composto di 6 capitoli ben definiti, è organizzato in due parti:
1. Parte:
Contiene riferimenti, norme legislative, analisi, concetti e definizioni che riguardano la disabilità e le politiche attive del lavoro;
Capitolo 1. Bisogno Educativo Speciale (BES)
Capitolo 2. Il ruolo dell’Agenzia Formativa
Capitolo 3. Principi ispiratori della legge n. 68 del 12 marzo 1999
Capitolo 4. Formazione finalizzata gruppi svantaggiati “POR Regione Puglia”
2. Parte:
Presenta la progettazione di un’Azione Formativa mirata, relativa ad alcuni settori produttivi del territorio del Gargano (Provincia di Foggia).
Capitolo 5. Ipotesi Progettuale Azione Formativa
Capitolo 6. Caratteristiche tecniche dei settori interessati al progetto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Pagina 4 di 101 INTRODUZIONE - MOTIVAZIONE “ Il mondo si muove se noi ci muoviamo, si fa nuovo se qualcuno si fa nuova creatura ” Don Primo Mazzolari Con questo mio lavoro ho voluto costruire, per una precisa mia scelta professionale, un itinerario, finalizzato alla visibilità della persona in quanto tale e a diffondere elaborazioni e pratiche di un fare formazione destinata a soggetti disabili. Nell’elaborato sono presenti contributi sia in chiave documentaria che di descrizione e progettazione, frutto di diverse esperienze avute durante il mio ruolo di Formatore/Progettista presso l’En.A.I.P. – Puglia (1979/2006) e attualmente di Orientatore presso il Centro per l’Impiego. Il tema dell’inserimento lavorativo, volto a far entrare una persona nel mondo del lavoro e dell’integrazione lavorativa che si realizza quando la persona si inserisce e riesce a permanere, con i propri mezzi nel lavoro o nel mercato del lavoro in condizioni normali delle persone disabili e la formazione professionale, si collocano fra i settori delle politiche sociali e delle politiche del lavoro. Si tratta, infatti, di un’area dai confini alquanto scoloriti, nella quale operano numerosi e diversi soggetti pubblici e privati quali: strutture formative, sanitarie, servizi sociali, centri per l’impiego, cooperazione sociale, associazioni sociali e di volontariato, imprese. Un argomento che soltanto recentemente sta provvedendo a riempire l’assetto legislativo ed istituzionale in materia, che colloca l’inserimento lavorativo delle persone disabili nel quadro piø generale delle politiche attive del lavoro, in particolare quelle azioni che attraverso la formazione, l’orientamento, il sostegno alla creazione e/o allo sviluppo di impresa, gli incentivi mirati ed il contributo alle imprese per l’adattamento del posto di lavoro, tutte azioni che hanno l’obiettivo di “ridurre le distanze” e dare dignità a chi, non per sua colpa è destinato ad “inseguire” una dimensione di equilibrio tra le proprie condizioni di salute ed una prassi di vita “ normale”. L’obiettivo del mio intervento è quello di progettare una sperimentazione formativa flessibile, fatta di percorsi di socializzazione e di recupero delle capacità lavorative dei soggetti disabili delle aree fisiche e psichica, rispondere alla domanda

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

formazione professionale
collocamento mirato
impresa sociale
relazione d'aiuto
regione puglia
formazione finanziata
centri per l'impiego
metodologie didattiche
diversamente abile
progettazione formativa
definizioni di handicap
p.o.r. regionali
gargano nord
enaip - puglia
bisogno educativo speciale
legge n. 68
progettazione di un’azione formativa
formazione formatori
modalità di selezione ed orientamento dell’utenza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi