Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Contratti conclusi in rete: i problemi di diritto internazionale privato e la Legge Modello dell'Uncitral sul commercio elettronico

La tesi prende in considerazione la normativa internazionale ed europea in materia di e-commerce ed il suo impatto sulla realtà. Si analizzano, inoltre, la firma elettronica e le numerose problematiche giuridiche legate alla contrattazione on-line, con particolare attenzione alla giurisdizione competente e alla legge applicabile, e la tutela offerta al consumatore telematico dalla normativa vigente.

Mostra/Nascondi contenuto.
1INTRODUZIONE COMMERCIO ELETTRONICO: CARATTERISTICHE E PROBLEMATICHE Della nozione di commercio elettronico sono state date varie definizioni alcune delle quali molto autorevoli. Il Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato lo definisce come "lo svolgimento di attività commerciali e di transazioni per via elettronica comprendente attività diverse quali la commercializzazione di beni e di servizi per via elettronica, la distribuzione on-line di contenuti digitali, l'effettuazione per via elettronica di operazioni finanziarie e di borsa, gli appalti pubblici per via elettronica ed altre procedure di tipo transattivo della pubblica amministrazione" 1 ; definizione sostanzialmente analoga è quella della Commissione Europea secondo la quale "il commercio elettronico ha come oggetto lo svolgimento degli affari per via elettronica. Esso si basa sull'elaborazione e la trasmissione elettronica delle informazioni, inclusi testi, suoni e video-immagini. Ricomprende molte attività diverse [...]". 2 Un'autorevole definizione di fonte dottrinale è quella di Kalakota e Whinston per i quali il commercio elettronico rende possibile la realizzazione di transazioni basate su informazioni fra due o più parti mediante l'impiego di reti interconnesse. 3 Da un punto di vista strettamente giuridico con questa espressione ci si riferisce alla tecnica che permette la conclusione di contratti mediante lo scambio di una proposta e di una accettazione attraverso l'inoltro di 1 Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato, Linee guida di politica industriale per il commercio elettronico,in www.minindustria.it/Osservatorio/definizione.html (visitato il 24/2/2000). 2 SCOTTI-MURTOLA -STECCO, Commercio elettronico, TORINO, 1999, p. 11. 3 SWINDELLS-HENDERSON, Legal regulation of electronic commerce, in Journal of information, law and technology, 1998, www.law.warwick.ac.uk/jilt/ (visitato il 11/2/2000).

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Patrizia Gabrielli Contatta »

Composta da 248 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4579 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.