Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Utilizzo di pigmenti vegetali nella colorazione di mescole a base elastomerica

Uno degli orientamenti principali dell’odierna scienza dei materiali è quello riguardante l’impiego, su scala più o meno vasta, di materiali rinnovabili ed eco-sostenibili. Proprio per questo motivo lo studio attinente all’utilizzo di sostanze naturali e biologiche riveste un ruolo di grande importanza nell’ambito della tecnologia delle mescole a base elastomerica, come attestato da vari articoli e ricerche reperibili su riviste dedicate al mondo della gomma e su siti web di aziende operanti nel settore.
Il presente lavoro fornisce uno studio dettagliato sulla possibilità di utilizzare pigmenti estratti da scarti di pomodoro per la colorazione di mescole in gomma.
Sono stati, inoltre, realizzati studi riguardanti le problematiche di ricettazione delle mescolanze e le prove tecniche di laboratorio su provini. La nostra attenzione è stata quindi rivolta, oltre che allo studio concernente l’utilizzo dei pigmenti vegetali per la colorazione delle mescole, anche all’analisi delle diverse sostanze (additivi) che entrano a far parte di una mescola a base elastomerica ed alla caratterizzazione fisica dei prodotti finiti tramite le prove tecniche standard di laboratorio.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione __________________________________________________________________ 1 INTRODUZIONE  Uno degli orientamenti principali dell’odierna scienza dei materiali è quello riguardante l’impiego, su scala più o meno vasta, di materiali rinnovabili ed eco-sostenibili. Proprio per questo motivo lo studio attinente all’utilizzo di sostanze naturali e biologiche riveste un ruolo di grande importanza nell’ambito della tecnologia delle mescole a base elastomerica, come attestato da vari articoli e ricerche reperibili su riviste dedicate al mondo della gomma 1 e su siti web di aziende operanti nel settore 2 . Il seguente lavoro fornisce uno studio dettagliato sulla possibilità di utilizzare pigmenti estratti da scarti di pomodoro per la colorazione di mescole in gomma. All’interno dell’attività di stage, effettuata nei laboratori dell’azienda privata Centro Mescole Sud S.p.A., sono stati inoltre svolti lavori riguardanti le problematiche di ricettazione delle mescolanze e le prove tecniche di laboratorio su provini (ossia il lavoro vero e proprio che si compie all’interno dei laboratori di un’azienda produttrice di mescole). La nostra attenzione è stata quindi rivolta, oltre che allo studio concernente 1 Cfr. Materiali naturali nei pneumatici in “L’industria della gomma - Elastica”, Maggio 2009, n. 568, pp. 11-12 2 Cfr. Yokohama Tire Corporation, “Yokohama's Eco-Friendly Tire Technology Cuts Petroleum Use in Tire by 80 percent: E-Spec™ is first tire with new 'Super Nanopower Rubber' featuring citrus oil”, Yokohama, < http://www.yokohamatire.com/pressroom/2_13_07.aspx >

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Silvio Curia Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 676 click dal 29/06/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.