Skip to content

Il ruolo degli indicatori di efficacia nell'approccio strategico ai piani urbani di mobilità

Informazioni tesi

  Autore: Federico Cegolon
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria civile e ambientale
  Relatore: Luca Della Lucia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 289

La mobilità di persone e merci costituisce ormai una componente fondamentale della vita e dell'organizzazione delle moderne società urbane in cui viviamo. Essa si contraddistingue per rappresentare un tratto distintivo e ormai consolidato all'interno del consueto vivere di ogni cittadino: la si può considerare una modalità strutturale della quotidianità, quasi un obbligo routinario. Ci si sposta molto, e le relazioni sociali ed inter-territoriali sono sempre più estese ed allargate, in conseguenza di una società sempre più dinamica. In ragione di ciò è facile considerare come il fenomeno della mobilità abbia notevoli implicazioni sulla qualità della vita dei singoli, ma altrettanto rilevanti sono gli aspetti di natura sociale, economica ed ambientale che richiedono oggi più che mai di dotarsi degli strumenti adeguati per mettere in atto soluzioni che consentano di perseguire assetti maggiormente sostenibili.
In questo lavoro abbiamo cercato di offrire un contributo per inquadrare il tema della valutazione dell'efficacia degli strumenti di governo del fenomeno della mobilità e nello specifico dei Piani Urbani di Mobilità. Nell'analizzare il tema dei PUM viene data spesso molta rilevanza all'identificazione ed alla ricerca di tipi di interventi e di soluzioni innovativi. Nel nostro lavoro si è cercato invece di evidenziare la necessità di valutare gli effetti di quanto predisposto dai PUM. Infatti solo l'uso di adeguati indicatori di efficacia consente di dare ai Piani il concreto ruolo di strumenti di gestione del sistema dei trasporti da governare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Il Ruolo degli Indicatori di Efficacia nell’Approccio Strategico ai Piani Urbani di Mobilità - 13 - 1) EVOLUZIONE DELLA DOMANDA DI MOBILITA’ e FATTORI CONNESSI 1.1 La Crescita della domanda di trasporto La sensibilizzazione delle politiche di pianificazione dei trasporti alle problematiche inerenti la sfera della mobilità deve prendere spunto da un dato statistico che le più recenti ricerche nazionali ed internazionali sono pienamente concordi nel confermare. Il volume della mobilità complessiva (intendendo con ‘complessiva’ la totalità dei modi di trasporto con cui essa può esprimersi: dal trasporto pubblico, a quello privato, ai modi di trasporto non motorizzati) è enormemente cresciuto negli ultimi decenni. Statistiche europee riportate nel ‘Libro Bianco’ del 2001 (‘La politica europea dei trasporti fino al 2010: il momento delle scelte’), poi rivisitate nella ‘Comunicazione della Commissione al consiglio e al parlamento europeo’ del 2006 ( ‘Riesame intermedio del libro bianco sui trasporti pubblicato del 2001 dalla Commissione Europea’), infatti, ci dicono che, nell’Unione Europea, il settore dei trasporti è un settore in continua evoluzione e crescita. Esso ha un giro d’affari annuo di circa 1.000 miliardi di euro, pari ad oltre il 10% del prodotto interno lordo, e dà lavoro a più di 10 milioni di persone. Inoltre, dal 1970 al 2000, il trasporto passeggeri, in termini di passeggeri-km, è cresciuto del 126%, mentre quello delle merci, in tonnellate-km, è cresciuto del 120% [1]. In Italia, addirittura, il tasso di incremento nello stesso periodo (1970-2000) è stato del 182%, e del 109% per quanto riguarda il trasporto merci. Questo, a causa di una spettacolare crescita degli spostamenti che si è avuta negli ultimi decenni [2]. Fra il 1995 e il 2004, la crescita annua media del trasporto delle merci è stata del 2,8%, quella dei passeggeri dell’1,9%. Globalmente, nello stesso periodo, il trasporto merci e passeggeri è aumentato rispettivamente del 35% e del 17%. Un dato più generale, ma forse più esaustivo, ci dice che, tra il 1970 e i giorni nostri, la mobilità è passata da 10-15 km al giorno per persona, a 35-40km ed è ormai considerata un vero e proprio diritto acquisito [3].

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

esternalità
mobilità
sostenibilità
road pricing
put
approccio strategico
term
urban sprawl
indicatori di effcacia
piani urbani di mobilità
pum
impatti legati alla mobilità
costo sociale delle esternalità
paradosso di braess
internalizzare i costi
sutp
sump
distillate
pums torino
pum reggio emilia
appraisal summary table
tissue
pastille
legge 340/2000

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi