Skip to content

The effects of EU preferential treatment

Informazioni tesi

  Autore: Samuel Herzfeld
  Tipo: International thesis/dissertation
  Anno: 2011
  Università: Université Libre de Bruxelles
  Corso: Solvay Brussels School of Economics and Management
  Relatore: Zanardi Maurizio
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 32

The paper discusses the evolution and current state of the effects on trade flows of EU preferential treatment, of which the widest setting has been the Generalised System of Preferences. The main concern of our study has been to do research on the topic, before deepening our curiosity on two core articles of the literature. By comparing Persson and Wilhelmsson analysis with Aiello and Demaria’s, and examining them in contrast with other writings, we could determine the primary interests we need to take into account in order to assess, as accurately as possible, the impact of these trade agreements. In this manner, we explained why we retained the gravity model as the most reliable statistical model in our efforts of settling the most precise method of measurement, which has been besides a very commonly used one in the literature. We also considered taking into consideration the key difficult points encountered when trying to reach our objectives, such as, on the one hand, avoiding omitting major factors of trade enhancement (i.e. distance or language) or on the other hand, excluding countries that would distort our conclusions due to their own composition (i.e. former USSR satellites). Our paper is innovative insofar as it offers a thorough investigation of the written work on the subject, which, by comparing models, contrasting figures and confronting viewpoints, brings us closer to the truth.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 I) Introduction For the last 60 years, the main goal of the World Trade Organization (WTO) -and its predecessor the General Agreement on Tariffs and Trade (GATT) - has been to supervise and promote trade between nations. Throughout its multiple rounds, the organization implemented various measures to reach this objective. Some of them have been the systems of preferences offered by the European Union (or the EEC or EC in the past) to developing countries. These preferential treatments consist mainly of the Generalised System of Preferences (GSP), which the WTO defines as “programs established by developed countries granting preferential tariffs to imports from developing countries 2 ”. In addition to this frame of rules, other types of partnerships between the EU and developing countries exist, as for instance ACP, Euromed or other schemes derived from the ordinary GSP, such as Everything But Arms (EBA) or the GSP-Drug which we will examine more in details in our study. Thus, the main purpose of this paper is to analyse the effects of these treatments and partnerships on trade, or more specifically on the impact of exports to the preference-given countries. By studying thoroughly the literature and comparing the different studies led in the past, we will try to find out which models are the most reliable to evaluate trade growth. This deep investigation will bring us to the conclusion that on the one hand, it’s nowadays accepted that there are some factors which either enhance or limit trade between developing and developed countries, such as language or distance. On the other hand, contradictory results between the different statistical models or data used will lead us to a less successful conclusion that the outcomes of some comparisons are puzzling and therefore, we won’t be 2 WTO | Glossary, GSP, Retrieved on november 6 th 2011 from http://www.wto.org/english/thewto_e/glossary_e/gsp_e.htm

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi