Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I regolamenti comunitari Emas II ed Emas III a confronto

Analisi delle principali differenze tra il nuovo regolamento Emas III e la precedente versione.

Nel presente lavoro verrà analizzato il Sistema di ecogestione ed audit (EMAS III),secondo il Reg 1221/09 evidenziando le differenze e novità che intercorrono versione precedente del regolamento (Reg. N. 761/01). Nel presente lavoro è inoltre analizzato un caso studio rappresentativo, costituito da un’azienda siciliana che si occupa della produzione di tubi e microtubi in PE (SIPLAST) che ha già ottenuto la registrazione con EMAS 2, evidenziando le azioni che tale azienda dovrà compiere per EMAS secondo il nuovo regolamento oggi in vigore.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Un tema centrale di riflessione sul nostro presente è come riuscire a vivere su questo pianeta in maniera sostenibile ed equa per tutti, senza mettere a rischio i sistemi naturali da cui traiamo le risorse per vivere; senza oltrepassare la capacità di questi stessi sistemi di supportare gli scarti ed i rifiuti dovuti alle nostre attività produttive. Lo sviluppo moderno dell’occidente, indifferente ai caratteri dell’ambiente, si è realizzato come se l’ambiente e il territorio fossero elementi indipendenti sulla quale collocare funzioni produttive, abitative e infrastrutturali libere da ostacoli di ogni sorta. Questo comportamento non può andare avanti all’infinito, con le risorse in esaurimento e i rifiuti che inquinano il suolo, l’aria e l’acqua: la situazione è diventata insostenibile. E’ quindi necessario pensare a modelli di sviluppo diverso, attraverso i quali ricucire il legame tra sviluppo economico, sociale e ambientale, verificando luogo per luogo come la combinazione di questi tre elementi possa essere riarticolata a partire dalle caratteristiche dell’economia, della società e dell’ambiente locale.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Mariano Di Chiara Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1278 click dal 13/07/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.