Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il giornalismo d'inchiesta in Italia

Un’affermazione ormai classica che erompe da qualsiasi dibattito o considerazione si faccia sullo stato del giornalismo d’inchiesta in Italia. Che nasca per populismo o per una superficiale capacità d’osservazione o per un frivolo pour parler, va comunque ad aggiungersi alla vecchia lamentela sollevata da Giampaolo Pansa sul periodico “Problemi dell’Informazione” nel settantotto. L’obiettivo di questo lavoro è proprio quello di analizzare queste forme e questi spazi che il genere si è ritagliato negli anni per capire se la vecchia lamentela, secondo la quale l’inchiesta in Italia è un genere in via d’estinzione, sia un luogo comune da sfatare oppure no. Nel primo capitolo si è voluto definire l’inchiesta individuandone le caratteristiche principali; partendo dall’etimologia della parola, sono state elencate e analizzate tutte le proprietà che rendono questo genere il più prestigioso del giornalismo. Nel capitolo successivo sono state riportate alcune delle inchieste fatte in Italia tra gli anni Cinquanta e gli anni Novanta: dall’inchiesta sul bandito Salvatore Giuliano di Tommaso Besozzi del 1950 a quella sull’operazione Gladio di Giovanni Maria Bellu e Giuseppe D’avanzo del 1990. Si è fatto un viaggio nei tanti misteri italiani e si è guardato da vicino a quelle inchieste che hanno cercato, sempre e comunque, di smascherare le mezze verità. Nel terzo capitolo, infine, è stata analizzata l’inchiesta odierna, specialmente quella televisiva, per cercare di capire come si sia trasformata inserendosi nel contesto molto più ampio e variegato del giornalismo d’approfondimento.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO I CARATTERISTICHE DEL GIORNALISMO D’INCHIESTA 1.1 Cos’è un’inchiesta? Tempi, modi e scopi. […]Inchiesta: servizio o, più spesso, serie di servizi che approfondiscono un argomento. Come rivela il termine, mutuato dal lessico giudiziario, l’inchiesta si propone di andare oltre alle informazioni provenienti dalle fonti ordinarie e finisce per somigliare ad una ricerca o, in casi particolari, ad un’indagine. Per questo l’inchiesta permette di scoprire situazioni scarsamente conosciute, segnalandole alla pubblica opinione. L’inchiesta è dunque lo strumento che più si adatta a un giornalismo attivo, che non si limita a selezionare informazioni ma sa produrne autonomamente. 1 Come nasce un’inchiesta? L’inchiesta può nascere da una notizia, da una serie di fatti, da una protesta, dalle segnalazioni dei lettori. Può anche nascere da una supposizione o un’intuizione del giornalista. In tutti i casi, la “ causa scatenante ” va verificata ed elaborata con cura dal suo autore alla luce dell’interesse che assumerà presso i 1 CARLO DE MARTINO, FABIO BONIFACCI, Dizionario pratico di giornalismo, Mursia, Mi- lano 1990, pp. 119-120.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Umanistiche

Autore: Antonella Scarcella Contatta »

Composta da 70 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3939 click dal 17/07/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.