Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Prospettivismo legislativo: Il caso Homburg di Heinrich von Kleist

Il prospettivismo legislativo in "Prinz Friedrich von Homburg" indica un punto di vista mutevole in ogni personaggio del dramma, un occhio critico che cambia sulla concezione del diritto e, soprattutto, della Legge. La novità di questo ultimo dramma kleistiano è che sancisce, in letteratura, il passaggio dell'uomo da suddito a cittadino, da "Untertan" a "Staatsbürger", cittadino 'nello' stato e 'dello' stato. Si è mostrato come sia una figura femminile, Natalie, l'artefice di questo passaggio fondamentale non solo a livello letterario, ma anche a livello storico e sociale. Precorritrice delle idee di Cesare Beccaria (il dramma è ambientato nel 1675, pertanto Natalie è, per assurdo, una Beccaria ante litteram), ella incarna non solo una figura di mediazione tra due concezioni antitetiche e conflittuali della legge, bensì si presenta come ermeneuta per eccellenza. Natalie si fa infatti interprete del 'caso' Homburg, plasma la legge di guerra sulla sua persona, esamina fattori esterni e non che lo hanno portato a commettere l'azione esiziale, e lo fa salvare.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questa tesi nasce dall'idea di condurre uno studio in merito a una disciplina che in Italia non gode ancora di molta fortuna, ma che si sta sviluppando rapidamente in area anglofona con il nome di Law and Literature 1 , e in area germanofona come Recht und Literatur 2 . Uno dei primi elementi condivisi dalla legge e dalla letteratura è la codificazione. Entrambe le discipline, infatti, per esprimersi ricorrono a dei codici, a delle formulazioni; una norma, per essere positiva, e quindi vigente, deve essere messa per iscritto, e per questo c'è bisogno dello strumento linguistico. Allo stesso modo, la letteratura si compone di materia scritta. Altri soggetti comuni alla legge e alla letteratura sono il recupero e il rinnovamento della tradizione. Come qualsiasi legge codificata fa riferimento a una serie di leggi preesistenti, dunque tradizionali, suscettibili di modifiche in virtù dei cambiamenti sociali, politici, culturali ed economici di un paese, così in letteratura avvengono fenomeni molti simili. Infatti, le diverse correnti e scuole, così come i grandi movimenti, le avanguardie o i circoli culturali più o meno elitari, si confrontano da sempre con la tradizione, che si configura con il kanôn nella sua accezione moderna. Non da ultimo si potrebbe considerare l'importanza del termine “tradizione” in ambito filologico, a indicare l'insieme delle testimonianze scritte (i cosiddetti testimoni) che trasmettono un'opera letteraria. Un esempio pratico per spiegare il legame tra il diritto e la letteratura è costituito dalla retorica, arte forense per eccellenza. Basta pensare ai sofisti greci, brillanti conferenzieri, o all'importanza politica che rivestiva la cosiddetta ars dicendi 1 Per delle introduzioni di carattere generale alla disciplina cfr. K. Dolin, A Critical Introduction to Law and Literature, Cambridge: Cambridge University Press 2007 e C. Biet, Judicial Fiction and Literary Fiction: The Example of the Factum, in: Law and Literature, V ol. XX, 3, University of California Press 2008, pp. 403-422. 2 Per una bibliografia in lingua tedesca, molto ampia e continuamente aggiornata cfr. http://lorenzfranck.de/dokumente/litrecht.html Per delle introduzioni di carattere generale alla disciplina cfr. anche M.C. Foi, Heine e la vecchia Germania. Le radici della questione tedesca tra poesia e diritto, Milano: Garzanti 1990; D. Half, Die Szene wird zum Tribunal! Eine Studie zu den Beziehungen von Recht und Literatur am Beispiel des Schauspiels 'Cyankali' von Friedrich Wolf, Berlin: BWV 2007, pp. 1- 25; T. Weitin, Recht und Literatur, Münster: Aschendorff Verlag 2010. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Matteo Iacovella Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 572 click dal 19/07/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.