Skip to content

Il knowledge management: nuovi contributi per il marketing

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Tani
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Giuseppina Usai
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 136

Il primo capitolo, intitolato “Dal fordismo al post-fordismo” è dedicato all’analisi del periodo di transizione nel quale viviamo. In esso appare un confronto tra il vecchio paradigma fordista ed il nuovo paradigma post-fordista. Nel fare questo vengono analizzati i più importanti contributi degli studiosi che hanno affrontato l’argomento, tra i quali primeggiano quelli di E. Rullani, professore di Strategia d’impresa presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Il secondo capitolo, intitolato “Il ruolo della conoscenza nell’economia dell’impresa”, analizza il tema della conoscenza come risorsa strategica nell’era digitale. Dopo aver constatato il passaggio verso la “smaterializzazione” dei prodotti aziendali, si focalizza l’attenzione sulla risorsa conoscenza, sui principi che la governano, sul concetto in sè e sulla relazione tra questa e i soggetti umani. Dopo avere inoltre analizzato la problematica della conoscenza del cliente finale, il capitolo giunge alla conclusione con la messa in relazione delle conoscenze diffuse e i diversi “mondi della vita”.

Il terzo ed ultimo capitolo, intitolato “L’implementazione delle teorie del knowledge management nell’impresa”, tratta infine del concetto importantissimo di knowledge management e dei suoi ambiti di applicazione. Si ridefinisce il ruolo del manager nel nuovo millennio e la struttura imprenditoriale più idonea per consentirgli di operare al meglio: la rete. Dopo questo, il capitolo si conclude analizzando le iniziative dei diversi soggetti istituzionali nel campo del knowledge management e il contributo fornito dalla rete Internet nella diffusione e valorizzazione del concetto.

Le considerazioni conclusive chiudono l’elaborato.


Buona lettura.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione L’ERA DEL CAMBIAMENTO. Dopo la rivoluzione del XIII secolo (sviluppo della città), quella della metà del ‘400 (innovazione della stampa) e quella iniziata nel 1766 (rivoluzione americana, macchina a vapore di Watt e “La ricchezza delle nazioni” di Smith), un’altra svolta epocale si sta verificando sotto i nostri occhi. Iniziata negli anni ’80, dovrebbe completarsi intorno al 2010 - 2020 e portare all’affermazione di una nuova società: la società della conoscenza. La sua risorsa principale sarà la conoscenza e le persone che la costituiranno saranno i lavoratori della conoscenza e dei servizi. Tutto questo sottintende che ci saranno cambiamenti dirompenti nella mentalità e nella dinamica sociale. Questa è l’essenza di tutto il lavoro che mi accingo a presentare. Abbiamo assistito nel secolo scorso a grandi cambiamenti nella società, nella tecnologia, nell’economia e soprattutto nella modalità di gestione delle imprese. I motori del cambiamento possono essere individuati nella: ipercompetizione, nel senso che nessun vantaggio competitivo rimane stabile nel tempo. Le conseguenze della ipercompetizione si manifestano nella necessità di ridurre il peso dei costi fissi e di aumentare la flessibilità aziendale; globalizzazione, nel senso che i clienti e i concorrenti potenziali sono in tutto il mondo. Le aziende devono imparare a catturare i secondi e a difendersi dai primi; evoluzione delle tecnologie, perché accanto alle tecnologie per il trattamento delle informazioni si stanno facendo enormi progressi nei campi della robotica, miniaturizzazione dei circuiti, comunicazione e gestione delle conoscenze; evoluzione socio-politica, perché l’esperienza della trasformazione dei Paesi dell’Est europeo ha fatto riflettere sulla necessità di tenere sempre in grande considerazione il rapporto tra politica ed economia. Questi cambiamenti planetari sono stati scanditi da un’evoluzione rapidissima dell’impresa: dalla piccola impresa, composta di macchine e di artigiani degli inizi del secolo, fino all’impresa virtuale, composta solo di intelligenza e di relazioni, estesa in tutto il globo, della fine del secolo. I motori del cambiamento appena individuati stanno pertanto spingendo individui e soprattutto imprese a ridefinire i propri assetti e modelli di gestione (vedi figura I.1).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi