Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'illustrazione nel digital publishing

Obiettivo di questo lavoro consiste nella creazione e produzione di un libro elettronico interattivo dopo aver preso in esame lo stato dell'editoria oggi sia in Italia che all'estero.
L'editoria, infatti, negli ultimi tempi è in evoluzione. L'enorme diffusione tecnologica con smartphone e tablet ha portato alla nascita di un nuovo settore dell'editoria, quella elettronica.
Con editoria elettronica o e-publishing si intende quel ramo dell'editoria che si occupa della produzione e della diffusione di libri non più cartacei ma sottoforma di file.
Il file che viene venduto però non ha più le caratteristiche di un libro comune ma al suo interno può offrire contenuti interattivi, video, musica e quant'altro.
Un esempio è "iDante" applicazione per iPad della Divina Commedia, presentato al salone del libro di Torino 2010, studiata appositamente con la tecnologia touch in cui si potevano visitare gli ambienti in versione 3D.
Il fermento in questo settore nasce da un paio d'anni ed è dovuta dall'incredibile produzione di nuovi mezzi di comunicazione come smartphone, ebook reader e tablet che hanno portato gli editori a domandarsi come dovevano comportarsi dinanzi a questi nuovi media.
Un esempio abbastanza chiaro sono la nascita dei tablet con Android e l'I-Pad con il sistema operativo di Apple.
Queste due categorie di prodotti hanno due sistemi di gestione diversi e non compatibili portando gli editori e i produttori a studiare con ancora più attenzione il settore in evoluzione. La seguente tesi cerca di spiegare come si è delineato il settore partendo dai primi software come il PDF e tracciando una linea di evoluzione che ha portato sino alla nascita degli Epub e le applicazioni per iPad.
Ad avvalorare la tesi si affronterà lo studio di un libro elettronico compatibile sia con tablet che con notebook, netbook e desktop (sia Mac che Windows) cercando di capire quali sono i limiti e le potenzialità dei tablet oggi in commercio.
Il progetto vuole infine affrontare lo studio di un albo illustrato che differisce dalla produzione di un Ebook solo testuale capendo quali sono i rapporti tra testo e immagine e le possibilità che offre una illustrazione digitale in un supporto come il tablet.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Capitolo 1: Storia ed evoluzione del PDF 1.1 Il Portable Document Format PDF è l’acronimo di Portable Document Format ed è un formato prodotto nel 1993 dalla Adobe. Un file PDF è formato aperto, ciò significa che chiunque può creare pro- grammi che leggono e scrivono senza dover pagare i diritti alla casa madre (Adobe), e inoltre offre la possibilità di essere visualizzato e renderizzato con le stesse impostazioni indipendentemente dal sistema operativo con la quale lo si utilizza per leggerlo. Il PDF come lo conosciamo noi deriva dal progetto nato nel 1991 di John Warnoch, cofondatore dell’Adobe, chiamato Camelot che si poneva questi obiettivi: • Scambiare liberamente le informazioni tra sistemi e applicazioni differenti; • Visualizzare in alta qualità documenti su qualsiasi tipo di display; • Stampare in alta qualità da ogni tipo di stam- pante. Il formato PDF ha avuto diverse migliorie come ad esempio la versione 2.0 che permette di inserire contenuti multimediali (1994) mentre la versione successiva permette di avere la codifica per la lingua giapponese fino al 2007 con la certificazione ISO32000 diventando di fatto un formato standard. Tra le caratteristiche del PDF è presente la possibilità di crittografare il documento, di renderlo stampabile e l’indicizzazione. A questo si aggiunge anche la possibilità di apporre ai documenti in PDF la firma digitale. Sicuramente uno dei fattori di crescita e diffusione di questo standard è stato internet (nel 1995 con l’introduzione di una plugin di Acrobat per Netscape) che ha permesso al PDF di diffondersi anche in rete. L’icona di un file PDF

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Design e Arti

Autore: Andrea Alemanno Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8584 click dal 03/09/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.