Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Uso di ontologie per la profilazione e la raccomandazione in ambito turistico

In questa tesi è cercato di crearne un sistema di raccomandazione che fosse in grado di proporre suggerimenti di viaggio adeguati ad ogni utente. In particolare, la ricerca è focalizzata sull’aspetto del turista stesso; quello che si vuole è cercare di capire se esiste una relazione tra la natura intrinseca di ogni persona e le decisioni che prende, nel nostro caso, applicate al campo turistico. Inoltre si è verificato se, e come, tale conoscenza può essere tradotta in maniera computabile dall’elaboratore, con il fine di poter offrire in maniera automatica dei suggerimenti personalizzati basati sulle caratteristiche del singolo utente.
Il lavoro di tesi ha portato quindi alla creazione di una vera e proprio ontologia turistica basata sui diversi profili di turista, tale ontologia è stata successivamente implementata in un middleware di comunicazione esistente

Mostra/Nascondi contenuto.
______________________________________________________________________ 7 Introduzione L’industria del turismo si attesta come uno dei più grossi settori commerciali del nostro periodo. La World Tourism Organization (WTO) ha stimato che il fatturato totale del settore per l’anno 2011 è stato di circa 740 bilioni di euro, rappresentando circa il 9% del GDP (Global Domestic Product) mondiale, con una crescita nel fatturato del 3,8% rispetto al 2010 ed un numero totale di pers one occupate nel settore di circa 260 milioni. Il numero di turisti per lo stesso anno è stato stimato in 980 milioni, con una crescita rispetto al 2010 del 4,6%. Recenti proiezioni hanno prospettato un’ulteriore crescita del settore nei prossimi anni, stimando che per il 2030 il numero di turisti nel mondo potrebbe arrivare ad 1,8 milioni di persone. È quindi evidente quanto tale settore sia importante, redditizio, vasto e in espansione. Altrettanto evidente è l’influenza che ha avuto internet in questo campo. Per Taleb Rifai, segretario della WTO “le nuove tecnologie, internet in particolare, sono state un cambiamento radicale nel settore turistico”. Internet ha segnato profondamente tale mercato, fornendo una grande varierà di servizi direttamente accessibili ai turisti per via telematica. Questo ha però portato anche a un aumento esponenziale nella quantità di informazioni che un consumatore deve assimilare e processare. A tal riguardo viene d’aiuto il campo dell’Intelligenza Artifici ale, indicando con tale termine quella branca dell’informatica che si occupa di rendere i computer abili nello svolgere compiti e ragionamenti tipici della mente umana. Attraverso l’Intelligenza Artificiale è possibile

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Claudio Ghisi Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1941 click dal 07/09/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.