Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Turismo Sportivo

Il soggetto della relazione, il turismo sportivo, è stato da me scelto in quanto rappresenta un'opportunità del business, italiano e non, per l'immediato futuro, in contrapposizione alla crisi economica che sta coinvolgendo tutti i settori economici, incluso quello turistico. È un'attività ancora nel suo stato embrionale sotto certi aspetti, che per diversi motivi sta facendo fatica a inserirsi, non per assenza di domanda, ma spesso per carenza di specialisti di settore, di coordinamento tra settore pubblico e privato e più generalmente di idee innovative.
Lo sport, come elemento costituente l'offerta turistica, pur essendo di origine antichissime, sta acquisendo sempre più importanza in una società che concede sempre più spazio al divertimento e al benessere, di cui esso è elemento spesso fondamentale.
L'analisi che seguirà, andrà ad analizzare lo sport sia dal punto di vista attivo, relativo quindi ai viaggi allo scopo di praticare un'attività sportiva, sia dal punto di vista passivo, legato invece a viaggi allo scopo di assistere ad eventi sportivi, sempre più di moda negli ultimi anni favorito dal forte impatto della televisione e di internet che trasmettono e pubblicano notizie sportive ventiquattrore su ventiquattro.
Seguirà quindi un capitolo dedicato al marketing del turismo sportivo, nel quale verrà fatta luce sulle potenzialità del mondo dello sport nel far conoscere una destinazione turistica, e del business in grado di generare in essa. L'analisi rileverà inoltre come viene gestito il marketing di un grande evento sportivo dal punto di vista turistico.
Il caso di studio che andrà a chiudere la relazione sarà relativo al turismo golfistico, ramo del turismo sportivo molto interessante in quanto utilizzato come metodo di lancio o rilancio di alcune destinazioni in tutto il mondo, particolarmente in Spagna e Asia, e che coinvolge una tipologia di turista dalle capacità di spesa particolarmente elevate, generando quindi un business importante. A tale ramo verrà, in chiusura, effettuata un'analisi dal punto di vista strategico per capire in dettaglio quali sono le reali potenzialità di questo settore.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1: Turismo sportivo: definizioni e caratterizzazione Paragrafo 1.1 Storia e definizioni del fenomeno Il turismo sportivo è il risultato del connubio tra due elementi estremamente dinamici come lo sport e il turismo. Entrambi permettono una fuga dall’abitudinario, il turismo attraverso il viaggio e la scoperta di luoghi più o meno lontani, maggiormente sotto forma mentale lo sport, che permette ogni giorno di uscire dalla routine del lavoro e della vita quotidiana. Partiamo però dalle origini del fenomeno che risalgono ad epoche antichissime, si parla infatti di turismo sportivo fin dal 776 a.C. con le prime Olimpiadi, che diedero vita alle manifestazioni sportive, e contribuirono quindi alla nascita di viaggi legati alla manifestazione stessa. Fin dal principio lo sport viene visto come occasione di scambio culturale (qui il primo punto di legame con il turismo) e di fratellanza. Diventa quindi interessante analizzare un fenomeno che a distanza di così tanti anni dalle sue origini è ancora estremamente attuale, basti pensare che il viaggio che intraprendevano i greci per vedere le prime Olimpiadi viene effettuato tutt’oggi anche se in modi completamente differenti, per assistere alle Olimpiadi stesse, o a tanti altre manifestazioni sportive. Pur essendo di origini così antiche, gli studi legati alla materia sono iniziati solo negli ultimi 20-30 anni, precisamente a metà degli anni Ottanta, specialmente negli USA e in Europa. Questo ritardo è dovuto al fatto che il turismo sportivo è particolarmente legato allo sviluppo della civiltà del XX secolo, che offre maggiori spazi al tempo libero, prima elemento elitario, che pian piano è diventato a disposizione di una fetta sempre maggiore delle popolazioni più sviluppate. Tempo libero che si lega ad entrambi gli aspetti della materia: il turismo e lo sport. Oggi grazie al forte sviluppo economico che ha contraddistinto gli ultimi 50-60 anni è cresciuta la disponibilità di tempo da dedicare allo svago, questo ha permesso allo sport e al turismo di inserirsi sempre maggiormente all’interno delle nostre vite. Il tempo da dedicare a sport e turismo è oggi maggiore sia nell’arco della giornata che nell’arco dell’anno, le poche ore dedicate al nostro sport preferito durante la giornata, e lunghi viaggi, così come fughe di un weekend, sono diventati ugualmente parte del nostro stile di vita. Secondo punto, ma di eguale importanza rispetto al ruolo del tempo libero e condizione essenziale proprio per il proliferare dello stesso, è rappresentato dalla maggiore disponibilità di spesa da parte del consumatore a partire dagli anni Sessanta, certamente questo ha portato ad un progressivo interessamento verso attività di svago, tra le quali lo sport ha sempre 4

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Luca Callegari Contatta »

Composta da 36 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11352 click dal 21/09/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.