Skip to content

Fotografi e fotografie di Isernia

Informazioni tesi

  Autore: Cinzia Esposito
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Metodi e Tecniche per la Conservazione e il Restauro dei Beni Librari
  Relatore: Alberto Manodori Sagredo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 289

La ricerca ha come oggetto lo studio della storia della fotografia nella città di Isernia dalla fine dell’Ottocento fino gli inizi degli anni Sessanta. L'intento specifico è di tipo esplorativo. La documentazione relativa all'argomento è stata scarsa, se si escludono alcuni documenti riguardanti i danni causati dai bombardamenti e dai saccheggi avvenuti durante la seconda guerra mondiale, più precisamente nel 1943. La tecnica d’indagine utilizzata per questo lavoro è stata prevalentemente l'intervista. I cittadini di Isernia, parenti o conoscenti dei fotografi, si sono resi disponibili, previo contatto telefonico a farsi intervistare presso le loro abitazioni o studi. In alcuni casi, quando erano necessari chiarimenti su alcune tematiche, i contatti con le persone intervistate, sono proseguiti telefonicamente e per posta elettronica. Lo studio si compone di tre capitoli. Il primo capitolo costituisce, in forma essenziale, una panoramica storica della millenaria città, dalle origini sannite all’Unità d’Italia e fino allo sviluppo economico urbanistico avvenuto alla fine del XIX secolo. Il secondo capitolo riguarda i fotografi operanti a Isernia sia come amatori e quindi non necessariamente del “mestiere”, che come professionisti. Il terzo capitolo presenta prevalentemente fotografie di Isernia ripartite o per generi (come le foto cartoline) o per argomenti (come processioni, feste, fiere ecc.). Nella seconda parte del terzo capitolo si è voluto dare risalto alle donne isernine e alla loro particolare attività artigiana del merletto a fuselli, detto tombolo. Il terzo capitolo si conclude con un breve excursus storico sulle calamità che hanno caratterizzato nei secoli Isernia, i terremoti e il tragico bombardamento avvenuto nella seconda guerra mondiale, evento per il quale la città è stata insignita con Medaglia d'oro al valor civile nel 1960.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Fotografi e Fotografie di Isernia 1 1 I CAPITOLO 1.1 PROFILO STORICO DI ISERNIA Il Molise, regione più piccola del sud d’Italia, è stato definito da alcuni “L’Irlanda D’Italia” per il suo territorio collinare e montano ricco di corsi d’acqua, caratterizzato da paesaggi lussureggianti e incantevoli. Nell’Alto Molise, nella zona più a ovest della regione, tra il Lazio e la Campania, è situata la città di Isernia, che, in continuità con la sua funzione storica di centro rappresentativo della regione sannitica Pentria 1 .È diventata capoluogo di provincia dal 1970. Il nome Isernia è subentrato al latino “Aesernia”. L’etimologia da cui deriva tale termine è incerta. In base ad alcune ipotesi discenderebbe dalla radice etrusca “Aeser” o dalla lingua sannitica (osca) “Aisar” che indicano entrambi “Dio” e quindi città sacra, oppure infine dall’etimo indoeuropeo “ausa”, che significa “fonte” e quindi acqua, risorsa di cui è ricca la zona circostante 2 . Il capoluogo sorge su un‘altura che si estende tra le valli di due torrenti, il Carpino e il Sordo, i quali convergono nel Cavaliere, affluente del Volturno 3 . 1 In Enciclopedia http://www.treccani.it/enciclopedia/pentri/ “Pentri Antica popolazione del Sannio, la principale fra le tribù sannitiche. Opposti ai Romani nelle guerre sannitiche e durante la spedizione di Pirro in Italia, rimasero fedeli a Roma nel corso della campagna annibalica; successivamente ebbero parte attiva nella guerra sociale subendo la rappresaglia di Silla. In età preromana, il centro più importante fu Boviano; in epoca romana, nel territorio dei P . furono i municipi di Aesernia, Aufidena, Bovianum, Fagifulae, Saepinum, Terventum e Venafrum”.10/11/2011 2 F. Valente, Origine e crescita di una città, Ed. Enne, Campobasso 1982,pag. 39 3 Città e Paesi d’Italia, Enciclopedia Illustrata di tutti i Comuni Italiani, Istituto Geografico De Agostini, Novara 1968, V ol. IV , pag. 499

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

novecento
ottocento
fotografie
isernia
fotografi
bombardamento di isernia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi