Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli sviluppi della crisi nel mercato del lavoro italiano

A partire dall’autunno del 2008 si abbatte su tutte le economie avanzate una terribile crisi finanziaria. Per quanto riguarda l’effetto che questa crisi ha avuto sul mercato del lavoro in Italia, la sua comprensione non può prescindere dall’analisi delle cause da cui è scaturito l’inizio del crollo dell’economia reale; queste hanno infatti determinato forti squilibri nei meccanismi finanziari e la conseguente difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese, la riduzione del patrimonio delle famiglie e una crescente incertezza degli operatori. Come ulteriore consenguenza vi è stato un deterioramento delle aspettative di reddito delle famiglie che ha poi indotto una contrazione della spesa per consumi. Questo quadro inizia a delinearsi a partire dalla dichiarazione di fallimento della Lehman Brothers il 15 settembre del 2008, periodo in cui tutte le economie avanzate sono entrate in una fase di forte contrazione delle attività. Oggetto di questa tesi è soffermarsi sulla situazione dei principali indicatori del mercato del lavoro supportando i contenuti con una serie di dati statistici volti ad evidenziare gli effetti della crisi economica nel mercato del lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE A partire dall’autunno del 2008 si abbatte su tutte le economie avanzate una terribile crisi finanziaria. Per quanto riguarda l’effetto che questa crisi ha avuto sul mercato del lavoro in Italia, la sua comprensione non può prescindere dall’analisi delle cause da cui è scaturito l’inizio del crollo dell’economia reale; queste hanno infatti determinato forti squilibri nei meccanismi finanziari e la conseguente difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese, la riduzione del patrimonio delle famiglie e una crescente incertezza degli operatori. Come ulteriore consenguenza vi è stato un deterioramento delle aspettative di reddito delle famiglie che ha poi indotto una contrazione della spesa per consumi. Questo quadro inizia a delinearsi a partire dalla dichiarazione di fallimento della Lehman Brothers il 15 settembre del 2008, periodo in cui tutte le economie avanzate sono entrate in una fase di forte contrazione delle attività. Oggetto di questa tesi è soffermarsi sulla situazione dei principali indicatori del mercato del lavoro supportando i contenuti con una serie di dati statistici volti ad evidenziare gli effetti della crisi economica nel mercato del lavoro.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Sonia Ballocco Contatta »

Composta da 19 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4813 click dal 10/09/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.