Skip to content

Accessibilità e connettività delle risorse turistiche nei Campi Flegrei

Informazioni tesi

  Autore: Marco Montalto
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Organizzazione e Gestione del patrimonio culturale e ambientale
  Relatore: Annamaria Frallicciardi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 132

I Campi Flegrei presentano innumerevoli opportunità per lo sviluppo di un turismo sostenibile, ma anche altrettanti fattori di ostacolo per una sua realizzazione. L’area flegrea oggetto del nostro studio mostra, infatti, i gravi segni inflitti dai selvaggi interventi edilizi e i danni prodotti nei decenni addietro da un’erronea politica di industrializzazione.
L’uso e l’abuso del territorio, l’incremento della popolazione, il degrado ambientale, la scarsa accessibilità e fruibilità delle sue risorse turistiche costituiscono gli ostacoli principali al suo sviluppo e alla sua rivitalizzazione economica. Eppure, al di là dei guasti ambientali, sopravvivono sul territorio ampie testimonianze di quello che può essere considerato uno dei più importanti comprensori archeologici e naturalistici della regione. Ed è proprio dalla tutela e dalla valorizzazione di questo patrimonio che il turismo locale potrebbe trarre una nuova opportunità di sviluppo e riscattare, così, quella condizione di marginalità in cui ha vissuto finora. L’eccezionale patrimonio culturale dei Campi Flegrei, in particolare, può rappresentare uno stimolo consistente allo sviluppo di quel turismo colto e stanziale che genera un indotto economicamente rilevante nel mercato dei servizi turistici.
Per meglio evidenziare sia le potenzialità dell’area flegrea sia i problemi che si oppongono ad un pieno sviluppo turistico della stessa, si è proceduto dapprima ad individuare, mediante l’analisi di dati statistici, il profilo del sistema ricettivo flegreo e, successivamente, ad analizzare il sistema dell’accessibilità e della connettività delle risorse turistiche attraverso l’esame dei trasporti e della loro interconnessione. Lo sviluppo dell’economia turistica di un’area, infatti, è realizzabile non solo grazie alla presenza di idonee strutture ricettive, ma anche attraverso un sistema di trasporti che sia adeguato ai flussi e alle risorse. Una rete di trasporti efficace ed integrata è fondamentale, dunque, per garantire una corretta fruizione del patrimonio culturale da parte dei turisti: l’accesso ai luoghi turistici deve essere facilitato e la qualità dei servizi di trasporto deve essere mantenuta ad un livello soddisfacente (Forte, 2006).
Ci è sembrato quindi opportuno anche verificare la qualità del servizio di trasporto offerto dalle aziende pubbliche e private che operano nei Campi Flegrei. Lo studio integrato della carta della distribuzione dei beni e della carta della rete dei trasporti, inoltre, ha portato ad una serie di considerazioni importanti riguardo l’accessibilità e la connettività delle risorse turistiche presenti nel territorio flegreo. Un costante e corretto utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico comporterebbe importanti vantaggi in termini di riduzione dei tassi di inquinamento e minore congestione del traffico, provocherebbe meno danni alla salute, all’ambiente al patrimonio e faciliterebbe lo sviluppo di quel turismo sostenibile possibile solo attraverso una valorizzazione controllata della zona entro i limiti imposti dalle esigenze di tutela del patrimonio.
In sintesi, la presenza nei Campi Flegrei di beni ambientali, archeologici e monumentali significativi, alternati ad aree produttive ed insediative ad alta densità abitativa e la contestuale carenza della rete dei servizi di trasporto e l’insufficienza dell’offerta ricettiva, rendono necessario un sistema integrato di azioni e di programmi intersettoriali, tendenti alla tutela, alla qualificazione ed alla valorizzazione turistica del territorio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE I Campi Flegrei presentano innumerevoli opportunità per lo sviluppo di un turismo sostenibile, ma anche altrettanti fattori di ostacolo per una sua realizzazione. L’area flegrea oggetto del nostro studio mostra, infatti, i gravi segni inflitti dai selvaggi interventi edilizi e i danni prodotti nei decenni addietro da un’erronea politica di industrializzazione. L’uso e l’abuso del territorio, l’incremento della popolazione, il degrado ambientale, la scarsa accessibilità e fruibilità delle sue risorse turistiche costituiscono gli ostacoli principali al suo sviluppo e alla sua rivitalizzazione economica. Eppure, al di là dei guasti ambientali, sopravvivono sul territorio ampie testimonianze di quello che può essere considerato uno dei più importanti comprensori archeologici e naturalistici della regione. Ed è proprio dalla tutela e dalla valorizzazione di questo patrimonio che il turismo locale potrebbe trarre una nuova opportunità di sviluppo e riscattare, così, quella condizione di marginalità in cui ha vissuto finora. L’eccezionale patrimonio culturale dei Campi Flegrei, in particolare, può rappresentare uno stimolo consistente allo sviluppo di quel turismo colto e stanziale che genera un indotto economicamente rilevante nel mercato dei servizi turistici. Per meglio evidenziare sia le potenzialità dell’area flegrea sia i problemi che si oppongono ad un pieno sviluppo turistico della stessa, si è proceduto dapprima ad individuare, mediante l’analisi di dati statistici, il profilo del sistema ricettivo flegreo e, successivamente, ad analizzare il sistema dell’accessibilità e della connettività delle risorse turistiche attraverso l’esame dei trasporti e della loro interconnessione. Lo sviluppo dell’economia turistica di un’area, infatti, è realizzabile non solo grazie alla presenza di idonee strutture ricettive, ma anche attraverso un sistema di trasporti che sia adeguato ai flussi e alle risorse. Una rete di trasporti efficace ed integrata è fondamentale, dunque, per garantire una corretta fruizione del patrimonio

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

napoli
campi flegrei
accessibilità e connettività
tutela e valorizzazione del patrimonio culturale
sviluppo e turismo sostenibile
rete dei servizi di trasporto
beni culturali e ambientali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi