Skip to content

Islam, politica e società in Sudan 1969-1989

Informazioni tesi

  Autore: Mauro Saccol
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Civiltà Orientali
  Relatore: Irma Taddia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 257

Il presente lavoro analizza l’importanza rivestita dall’islamismo politico in Sudan nel periodo 1969-1989, concentrando l’attenzione sui Fratelli Musulmani guidati da al-Turābī. L’obiettivo è cercare di delineare le cause politiche, economiche e sociali che contribuirono all’espansione del movimento, il quale giocò un ruolo da protagonista nel periodo preso in considerazione e giunse poi al potere nel 1989 con il golpe di al-Bašīr. La tesi si divide essenzialmente in tre parti.
Nella prima, corrispondente al primo capitolo, viene analizzato il contesto storico, politico ed economico del ventennio preso in esame. Dopo una breve illustrazione degli avvenimenti del primo periodo post-indipendenza, si passa ad una dettagliata analisi del regime di Nimayrī (1969-85), in maniera da porre le basi per comprendere lo sviluppo dell’islamismo politico. Il capitolo si conclude esaminando il contesto del terzo periodo parlamentare, antecedente il colpo di stato del 1989.
Il secondo capitolo, che rappresenta la seconda parte, si apre con una breve spiegazione delle origini e dello sviluppo dell’islamismo politico; segue poi un’analisi dell’ideologia di al-Turābī, utile per comprendere la successiva espansione dei Fratelli Musulmani, e una disamina dell’iniziale attività di questi ultimi in Sudan.
La terza parte (capitoli terzo e quarto) costituisce il nucleo del lavoro, poiché esamina le cause politiche, sociali ed economiche che permisero ai Fratelli Musulmani di espandersi e diventare un movimento di massa.
Il terzo capitolo si divide in due sezioni: nella prima vengono illustrate le attività in campo politico dei Fratelli Musulmani e, in misura minore, degli altri partiti islamici, durante il regime di Nimayrī, analizzando le ragioni che permisero agli islamisti di occupare un ruolo di primo piano all’interno della politica sudanese. Nella seconda sezione vengono prese in esame le attività economiche e sociali dei Fratelli Musulmani, cruciali per la loro espansione.
L’ultimo capitolo segue lo stesso schema del precedente, con una prima parte dedicata alle attività politiche dei Fratelli Musulmani e una seconda che prende in esame il loro impegno a livello sociale ed economico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE Il 26 ottobre 2011 il periodico italiano ‘Limes’ ha pubblicato nel suo sito internet un articolo intitolato ‘Sudan, una nuova Costituzione per vecchi conflitti’ 1 , in cui si tratta il tema della nuova Costituzione islamica che dovrebbe venire approvata a partire da dicembre 2011 2 . Tuttavia, nonostante il 98% della popolazione professi la religione islamica, esistono ancora dei gruppi cristiani e animisti che vivono nel Nord Sudan, i quali temono ora una escalation delle rappresaglie che inasprirebbero un conflitto interno che ha sconvolto il paese dal 1955 al 2005, anno in cui è stato siglato il Comprehensive Peace Agreement. L’adozione di un tale costituzione è già stata appoggiata dall’Iran che si è impegnato a sostenere anche finanziariamente il Sudan 3 e che vedrebbe di buon occhio la progressiva islamizzazione del paese; da qui, poi, altri stati africani potrebbero subire lo stesso processo, innescando una reazione a catena che farebbe la felicità di Aḥmadinejad e degli ayatollah soprattutto dal punto di vista internazionale, considerata la 1 http://temi.repubblica.it/limes/sudan-una-nuova-costituzione-per-vecchi-conflitti 2 Al momento della scrittura del presente capitolo la Costituzione era in fase di approvazione. In seguito verrà approvata proprio nel dicembre 2011. /28302, 02-11-2011. 3 http://temi.repubblica.it/limes/il-sudan-in-crisi-economica-spera-nelliran/27149, 02-11-2011.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

islam
fratelli musulmani
sudan
nimayri
turabi
nif

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi