Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La redazione del business plan per la valutazione economica all’avvio di un’attività economica: il caso “Globus Viaggi Più”

L'argomento trattato nel presente elaborato è quello della redazione di un business plan, ovvero il piano d’impresa o piano di fattibilità. E' un documento di fondamentale importanza, che descrive la business idea, inoltre è un importante strumento a supporto della pianificazione dell’impresa, sia in fase start up che on going di un'azienda. Il business plan può rivolgersi anche ai vari stake - holders dell’impresa, in merito alla credibilità dell’iniziativa della business idea, permettendoli di valutarla ai fini di soppesare le opportunità di successo del progetto.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione L’argomento che si è scelto di trattare nel presente elaborato è quello della redazione di un business plan. In uno scenario di costante evoluzione e globalizzazione dei mercati economici, l’avvento di commercio elettronico ed innovazione tecnologica, l’attività del moderno imprenditore deve essere sempre più sistematizzata e supportata da adeguati strumenti di pianificazione aziendale. L’imprenditore di oggi deve entrare nel mercato già preparato e consapevole di proprio ruolo, con conoscenze di base e competenze specifiche. Per tale ragione è indispensabile un’attività di analisi dinamica del contesto esterno ed interno all’impresa, la cui efficacia consiste nel ridurre i margini di eventi imprevisti dal processo di pianificazione aziendale, causa di rischio imprenditoriale. Il risultato di tale attività di pianificazione è un documento - guida alla maturazione dell’imprenditore e all’ingresso in un nuovo settore di riferimento: il business plan, ovvero il piano d’impresa o piano di fattibilità. Il business plan è un documento di fondamentale importanza, che descrive la business idea in ogni suo aspetto e che ne attesta la fattibilità. È un importante strumento a supporto della pianificazione dell’impresa, sia in fase start up che on going. Inoltre, il business plan può rivolgersi anche ai vari stake - holders dell’impresa, in merito alla credibilità dell’iniziativa, permettendoli di valutarla ai fini di soppesare le opportunità di successo del progetto. L’obbiettivo del presente lavoro è nel capire come realizzare un business plan di successo ed offrire un minimo contributo a coloro che intendono redigere tale documento, in ordine ai contenuti, ai criteri a agli strumenti logici e tecnici per la sua predisposizione. Una corretta ed approfondita stesura del piano d’impresa è pressoché essenziale per operare con successo e continuità nel mercato di riferimento, ma non solo. Il business plan è anche un utile strumento di controllo gestionale, che mette in evidenza i scostamenti rispetto agli obbiettivi prefissati. Il presente lavoro si articola in quattro sezioni suddivise in sei capitoli. Nella parte introduttiva (primi due capitoli) si cerca di fornire un quadro generale sull’argomento: cosa si intende con termine business plan, quali sono i suoi caratteri generali, principi che ispirano la sua stesura, a quali possibili funzioni assolve e finalità che persegue, e chi sono i suoi destinatari. Nel secondo capitolo si sofferma sulla presentazione dell’impresa, sottolineando l’originalità della business idea e mettendo in evidenza la vision e la mission, che portano alla definizione degli obbiettivi generali. Infine, si analizza l’importanza di predisposizione di un documento sintetico, che introduce il lettore del business plan alla natura del progetto, dando una chiara idea dell’opportunità di business che questo rappresenta: l’ executive summary.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Alina Sergata Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2751 click dal 21/09/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.