Skip to content

L'efficienza del commercio internazionale marittimo nel rispetto dell'ambiente marino

Informazioni tesi

  Autore: Renato Failla
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Pontificia Università Lateranense
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Vincenzo Buonomo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 188

Il rapporto tra il commercio marittimo e lo sfruttamento delle risorse marine, nel loro rispetto e salvaguardia. L'analisi di casi di incidenti navali che hanno comportato l'inquinamento dell'ambiente circostante e il comportamento dei soggetti coinvolti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Il commercio, come attività di scambio e incontro tra i popoli, è sempre stato il segno che ha contraddistinto la potenza e la sicurezza di uno Stato, il cui metro di sviluppo è spesso coinciso con la capacità, infatti, di mantenere numerosi rapporti di scambio di beni, coprendo distanze sempre maggiori. L’accesso del commercio alle vie navali ha rappresentato il superamento di ulteriori confini, rendendo più fluido e diretto il collegamento tra i popoli: «Al commercio si è unita la Navigazione. Quello è il vincolo, che unisce tutti i popoli, e tutt’i climi [...] Ella, che in verità è la parte più essenziale del Commercio, per la tanta diversità degli oggetti, che ci presenta, per le tante leggi, che la regolano, e per le maggior parte dei vantaggi, che procura al Commercio istesso pare che ne fosse materia distinta, e separata 1 [...]». L’abbattimento dei confini, negli anni, si è tradotto in una sempre maggiore liberalizzazione degli scambi commerciali, favorendo la crescita economica dei Paesi. Nel perseguire questi obiettivi l’incontro con un altro tema molto delicato è stato, però, inevitabile, poichè strettamente collegato proprio alla liberalizzazione del commercio. La spinta all’apertura dei confini, infatti, stimolando l’evoluzione della concezione della tutela dell’ambiente, considerato non più come bene pubblico di ogni singolo Stato ma come patrimonio comune, ha reso evidente la necessità di fornire un sistema di protezione il più condiviso possibile. Dalla questione sono derivati inevitabilmente anche molti contrasti, incrementando il divario tra Nord e Sud del mondo sulle modalità di uso e conservazione del bene ambiente. La presenza di diverse situazioni di sviluppo ha condizionato il rapporto tra gli Stati e, per i paesi non industrializzati, ha comportato un necessario sfruttamento maggiore delle risorse ambientali al fine di sorreggere il confronto economico con i paesi tecnologicamente più evoluti. La creazione, quindi, di una rete commerciale molto fitta, coinvolgendo Paesi diversi con situazioni economico-sociali differenti, ha stimolato il prodursi di una vasta quantità di materiale normativo che interviene a regolare questo tipo di tensione economica, obbligando la Comunità Internazionale a offrire anche un sistema sanzionatorio volto a inibire comportamenti dannosi e favorire una sorta di equilibrio mondiale. 1 M. De Jorio, Storia del commercio e della navigazione. Dal principio del mondo sino a’giorni nostri, Stamperia Simoniana, 1778, 2.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internazionale
inquinamento
diritto
commercio
mare
corte internazionale di giustizia
incidenti navali
doppio scafo
unclos
montego bay
convenzioni
idrocarburi
principio di precauzione
solas
titanic
international maritime organization
marpol
azione preventiva
dichiarazione rio
petrolio
tribunale internazionale del diritto del mare

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi