Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio affondano le proprie radici in oltre cinquant’anni di storia, canalizzando in un unico testo gli impegni presi dalle Nazioni Unite dal 1972 in poi. Non solo, gli Obiettivi ereditano anche l'impegno di tante persone ed istituzioni estranee all’Organizzazione che a partire dalla seconda metà del XX secolo hanno profuso alla causa ambientale, tra cui Julian Huxley, Rachel Carson, Donella e Dennis Meadows, il Club di Roma, l’IUCN, il WWF, solide fondamenta sulle quali le Nazioni Unite hanno edificato il loro successivo impegno per lo sviluppo sostenibile e la lotta alla povertà.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio sono la risposta delle Nazioni Unite alle nuove esigenze ed alle vecchie difficoltà che all’alba del XXI secolo i popoli del mondo intero devono affrontare: combattere la povertà estrema e le emergenze alimentari, diffondere l’istruzione e l’alfabetizzazione, promuovere la parità tra i sessi e l’emancipazione delle donne, ridurre la mortalità infantile e quella materna, debellare le malattie endemiche, tutelare l’ambiente e le risorse naturali ed assicurare a tutte le Nazioni pari opportunità di sviluppo e di crescita economica. La formulazione accolta consta di otto Obiettivi, nella versione originale Goals, ciascuno dei quali si compone di uno o più specifici traguardi fissati con la Millennium Declaration, dichiarazione adottata dalle Nazioni Unite a termine del Millennium Summit svoltosi nell’anno 2000: Goal 1 - Eradicare la povertà estrema e la fame Goal 2 - Rendere universale l’istruzione primaria Goal 3 - Promuovere la parità dei sessi e la partecipazione delle donne Goal 4 - Ridurre la mortalità infantile Goal 5 - Migliorare la salute materna Goal 6 - Combattere l’HIV, la malaria ed altre malattie Goal 7 - Garantire la sostenibilità ambientale Goal 8 - Realizzare una collaborazione mondiale per lo sviluppo Il termine per il raggiungimento di ciascun Goal è fissato per l’anno 2015, entro tale data le Nazioni Unite ed i Governi di tutti i Paesi si impegnano a ridurre il numero di persone in condizioni di estrema povertà, di abbassare il tasso di mortalità infantile, eliminare ogni genere di discriminazione, arginare l’incidenza delle malattie endemiche, promuovere l’alfabetizzazione, promuovere lo sviluppo sostenibile, realizzare un nuovo sistema commerciale globale aperto e mercati non discriminatori, accessibili per tutti i Paesi 1 . 1 Per l’elenco completo dei target previsti dagli Obiettivi di Sviluppo del Millennio Cfr. cap.2, par.1.2, “Obiettivi ed Indicatori Ufficiali”

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alfredo Caputo Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2505 click dal 21/09/2012.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.