Skip to content

La donazione obnuziale

Informazioni tesi

  Autore: Enrico Areniello
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in Diploma di perfezionamento per il concorso notarile
Anno: 2012
Docente/Relatore: Nicola Rotondano
Istituito da: Scuola notarile "Emanuele Casale" di Napoli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 50

Il tentare di elaborare una stesura sulla donazione in riguardo di matrimonio (detta generalmente donazione obnuziale o propter nuptias) soffermando l’attenzione su quegli aspetti che più interessano la professione notarile rappresenta un compito non facile.
Va da subito detto che tale figura giuridica è stata da sempre oggetto di studi e approfondimenti dei più o meno autorevoli giuristi civilisti. Questo interesse probabilmente va ascritto ai dubbi interpretativi che suscita il tenore letterale della norma di riferimento principale (art. 785) e al suo difficile coordinamento e combinazione con altre norme integrative .
Purtroppo a questo “stato dottrinale” fa fronte una giurisprudenza, soprattutto di legittimità, non particolarmente ricca e netta nel prendere posizione sulle questioni maggiormente configgenti e essenziali per una corretta comprensione dell’istituto (basti pensare che i dibattiti più accesi attengono al momento perfezionativo della donazione obnuziale tale da produrre gli effetti voluti dalle parti).
Di conseguenza, aumenta l’importanza per l’operatore del diritto (rectius il notaio chiamato alla redazione dell’atto) di prendere coscienza delle varie e divergenti posizioni – a dir la verità, tutte munite di adeguati e validi percorsi motivazionali – al fine di conformare nel modo più corretto il caso alla fattispecie astratta voluta dal legislatore, e non solo ai fini tuzioristici.
Si cercherà, pertanto, di non tralasciare tutto quanto (tra opinioni dottrinali e giudicati giurisprudenziali) possa risultare proficuo all’analisi e alla comprensione dell’istituto nella sua prospettiva statica e dinamica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 2. CONFIGURAZIONE GIURIDICA La c.d. donazione obnuziale o propter nuptias, per il semplice fatto di essere contemplata sistematicamente in una apposita disposizione di legge (art. 785 c.c.), rappresenta una figura tipica. Come afferma la stessa rubrica dell’articolo è anzitutto una donazione 2 . E’ agevole, infatti, comprendere come il segmento di disciplina specifico e diverso 3 rispetto a quello della donazione tipica comunque consente di inquadrare la donazione obnuziale all’interno del genus più ampio di donazione: la causa, quale elemento essenziale del contratto, resta quella donativa di cui all’art. 769 c.c. 4 . Valgono, allora, anche per la donazione obnuziale, in via generale e di approssimazione, tutte le norme 5 e le relative problematiche teorico-pratiche dirette a un corretto inquadramento giuridico, non solo in termini causali, del negozio donativo. Sgombrato il campo da possibili dubbi, bisogna andare a porre l’attenzione su quegli elementi di disciplina della donazione obnuziale che espressamente derogano o sono tacitamente incompatibili con la disciplina generale della donazione. Fondamento politico della introduzione nell’ordinamento della donazione obnuziale risiede plausibilmente nel principio del favor matrimonii in base al quale il legislatore è favorevole a che le nascenti famiglie godessero di un apporto economico così da incrementare indirettamente la loro unità, la coesione nel gruppo e facilitarle nel superamento di quelle difficoltà economiche che soprattutto le unioni 2 Cfr Corte Costituzionale 6 dicembre 1958 n. 73 3 Lo stesso discorso vale per le donazioni modali (art. 793) e rimuneratorie (art. 770) 4 “Una parte, per spirito di liberalità, arricchisce l’altra, disponendo a favore di questa di un suo diritto o assumendo verso la stessa un obbligazione”. 5 Es.: la forma pubblica ad substantiam e la soggezione a collazione e a riduzione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

matrimonio
donazione
dote
liberalità
convenzione matrimoniale
obnuziale
donativo
condicio iuris
condicio facti
perfezionamento
negozio unilaterale
promessa unilaterale
rifiutabilità
donazione indiretta

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi