Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Attività contrattuale della Pubblica Amministrazione e responsabilità penale

Ogni atto o comportamento dei soggetti i quali a vario livello nello Stato Comunità sono chiamati a manifestarne la soggettività pubblica è suscettibile di valutazione economico-finanziaria in quanto i risultati dell’azione amministrativa si traducono sempre nell’equivalente di beni e di servizi; pertanto, al di fuori della sola ipotesi in cui lo Stato è abilitato dall’ordinamento a procurarsi coattivamente beni o servizi, l’attività strumentale a tale fine svolta dalla Pubblica Amministrazione si configura come attività contrattuale.
Superando il vecchio schema dualistico tra attività meramente amministrativa e attività negoziale nell’ambito del procedimento contrattuale pubblico, occorre considerare la inscindibilità del fine e dell’interesse pubblico posto alla base dell’attività degli operatori pubblici sia nella fase preparatoria caratterizzata da una seriazione più o meno complessa di atti amministrativi che precedono e danno luogo alla formazione della volontà della P.A., sia nella successiva fase della stipula del contratto in cui la volontà dell’amministrazione stessa costituisce parte essenziale di quell’”accordo” che accomuna nel contenuto dell’art. 1321 c.c. tanto i contratti fra privati quanto quelli in cui è parte il soggetto pubblico.
Pertanto, anche per la Pubblica Amministrazione il contratto è “l’accordo di due o più parti per costituire, regolare o estinguere tra loro un rapporto giuridico patrimoniale”, sebbene con “aggiustamenti” di vario genere in relazione agli effetti temporali (individuandosi il momento di formazione nell’aggiudicazione) o a quelli sinallagmatici (obbligatorietà scaturente dall’approvazione).

Mostra/Nascondi contenuto.
3 L’ATTIVITÀ CONTRATTUALE NELL’AMBITO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Il procedimento che caratterizza lo svolgersi dell’attività contrattuale della P.A. può distinguersi in quattro fasi: 1) fase preparatoria; 2) fase della stipula; 3) fase del controllo; 4) fase dell’esecuzione. Occorre però effettuare alcune precisazioni in relazione alla diversità del soggetto pubblico contraente, sia esso Stato ovvero Ente Locale. Amministrazione diretta Posto che il primo atto preliminare al procedimento contrattuale assume, generalmente, forma e contenuto di deliberazione collegiale da assoggettare anche ai normali controlli

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Elena Barbara Mazzone Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15823 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.