Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Interfacciamento a sistemi di calcolo simbolico: sviluppo di uno strumento universale e sua applicazione al sistema di calcolo CoCoA

Creazione di uno strumento di interfacciamento universale ai sistemi di calcolo.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Introduzione L’intendimento di questa Tesi di Laurea è di presentare il lavoro svolto per la creazione di uno strumento di interfacciamento universale ai sistemi di calcolo, portando come esempio pratico l’interfacciamento al sistema di calcolo simbolico CoCoA (Computations in Commutative Algebra, http://cocoa.dima.unige.it/ ) sviluppato da A. Capani, G. Niesi, L. Robbiano, disponibile via anonymous ftp su ftp://cocoa.dima.unige.it., risultato del lavoro del gruppo di ricerca in Computer Algebra presso l’Università di Genova. Al momento dello studio di fattibilità del mio lavoro, i requisiti principali che tale lavoro avrebbe dovuto rispettare provenivano dalle esigenze e dall’esperienza degli sviluppatori e degli utenti del sistema CoCoA.; il nuovo sistema di interfacciamento avrebbe dovuto come prima cosa essere quanto più possibile indipendente dal sistema operativo utilizzato e quindi trarre tutti i vantaggi che derivano dalla portabilità di un’applicazione “platform independent”. Altro requisito importante era quello di prevedere la possibilità di collegamento ad un sistema di calcolo (per esempio CoCoA ) in modalità remota, cioè la possibilità che un utente del sistema fosse in grado di utilizzare come strumento di calcolo un altro computer (magari più potente) collegato in rete. Un ulteriore requisito, forse quello più innovativo, prevedeva di trattare lo scambio tra richieste di calcolo e risposte in modo asincrono, cioè si voleva dare la possibilità procedere nel seguente modo: - inviare dei quesiti al sistema di calcolo - uscire dal sistema - ricollegarsi in un secondo momento al sistema e verificare l’esito dei quesiti sottoposti in precedenza. Una volta analizzati i requisiti, si è passati alla valutazione degli strumenti con cui fosse possibile la realizzazione del prodotto. Ovviamente a disposizione c’era il sistema di calcolo CoCoA, mentre un elemento fondamentale per il requisito di scambio di messaggi asincrono si è rivelato il pacchetto software “Session Management Framework” (SMF) ideato e sviluppato da Antonio Capani (http://curry.edschool.virginia.edu/aace/conf/webnet/html/146.htm) [1] presso l’Università di Genova.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Ivan Nicora Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 906 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.