Skip to content

Materiali e certificazione ambientale degli edifici - Il ruolo dei materiali nella certificazione LEED

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Nodari
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura Sostenibile
  Relatore: Andrea Campioli
Coautore: Daniele Piazzola - Stefano Lamorte
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 333

L’obiettivo del lavoro di tesi è stato quello di verificare il ruolo dei materiali nell’ambito del sistema di valutazione prescelto (LEED). Per compiere queste valutazioni è stato indispensabile un avvicinamento critico al protocollo in modo da apprenderne le logiche e i meccanismi.
C’e spesso confusione su che cosa si debba intendere come materiale ambientalmente sostenibile. Si va da chi fa coincidere l’efficienza ambientale con la naturalità del materiale a chi sostiene la valutazione LCA come unica strada percorribile per valutare la loro effettiva sostenibilità.
Dopo una fase di acquisizione delle competenze necessarie, la compilazione del protocollo in tutte le sue parti ci ha permesso di comprendere a fondo il funzionamento, le gerarchie e gli attori che di volta in volta sono coinvolti nel processo.
Dal punto di vista operativo siamo partiti da un progetto di edilizia residenziale declinato in tre varianti materiche (calcestruzzo, acciaio e legno) elaborando da queste tre diverse certificazioni LEED con relativo punteggio.
In questo modo è stato possibile verificare gli scostamenti di punteggio esclusivamente riguardanti l’impiego dei diversi materiali e delle differenti soluzioni tecnico-costruttive all’interno del progetto.
Ciò ha consentito di mettere in luce alcune differenze tra le valutazioni dei diversi modelli materici e capire quanto, la scelta dei prodotti da costruzione, incida sul punteggio finale del protocollo di certificazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo2 Sottocapitolo2.2 il sito di costruzione si trova su un terreno non soggetto a smottamenti e a rischio idrogeologico, il sottosuolo nei primi strati è roccioso e la falda acqui- fera è piuttosto alta. Le fondazioni sono di tipo continuo “a platea” ,realizzate in loco mediante getto in calcestruzzo. Il piano seminterrato è adibito ai locali tecnici per l’impianto termico, cantine e soprattutto ai box; per questo nella progettazione degli elementi di soste- gno strutturali verticali si è da subito tenuto conto del corsello di distribu- zione riservato alle auto, rispettando per legge gli spazi per l’accesso e la manovra. La struttura portante è formata da muri continui in calcestruzzo armato per il piano seminterrato, mentre per i restanti cinque piani fuori terra la struttura è a travi e pilastri. I due di- stinti vani scala di accesso agli alloggi fungono inoltre da controventatura e da consolidamento per l’intero manu- fatto. Le struttura di elevazioni sono realiz- zate con mattoni forati in cotto cer- tificati EPD sul quale viene fissato lo strato isolante a “ cappotto” mediante appositi perni. I setti che vanno a for- mare il perimetro più esterno sono ri- coperti da un sistema di tavelle in cotto montate a secco che si aggrappano a un telaio in alluminio sottostante. Lo spazio occupato dal telaio di soste- gno consente di lasciare un’intercape- dine ventilata tra l’interno e l’esterno nel quale viene ricreato l’effetto cami- no migliorando il comfort termo-igro- metrico degli ambienti interni. I setti che delimitano le grandi logge a sud e l’intera parete nord-ovest hanno uguale struttura del resto dell’edificio ma sono rivestiti con uno strato di in- tonaco tinteggiato. Le chiusure verticali trasparenti sono trattate in modo diverso a seconda del loro affaccio e del compito che devono svolgere ma sono sempre costituite da finestre Schueco con telaio in alluminio isolanto e doppi vetri basso emissivi. Gran parte della facciata sud-ovest è vetrata, composta da infissi che si af- facciano sulle logge esterne e coprono interamente due piani di altezza degli alloggi (tutti duplex); in questo caso i moduli trasparenti sono montati su un’apposita struttura di sostegno in acciaio e possono essere oscurati me- diante l’uso di tende interne. Tutte le altre finestre presenti sono di formato standard, a uno o due battenti dotate di persiane esterne in legno per l’oscura- mento. I solai sono realizzati tutti in latero ce- mento, isolati con uno strato di cana- pa naturale sopra cui viene appoggiato l’alloggiamento per il sistema di riscal- damento a pavimento. Le uniche eccezioni sono costituite dal 2.2 34 2.2 t ipologia costruttiva in calcestruzzo ar Mat o Tipologia cos TRuTTiva in calces TRuzz o a RMaTo l a struttura portante in cemento armato scandisce in maniera rigorosa l’impianto planimetrico definendo tagli e dimensioni delle diverse destinazioni d’uso

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sostenibilità ambientale
efficienza ambientale
certificazione energetica
leed
edilizia residenziale
materiali da costruzione
valutazione lca
green building council
tipologia costruttiva in calcestruzzo armato
tipologia costruttiva in acciaio
tipologia costruttiva in legno

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi