Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Povertà e sviluppo umano nei paesi emergenti: alcune analisi empiriche preliminari

Studio empirico di tipo cross country sull' indice di sviluppo umano. Si trattano definizioni ed aspetti relativi alla povertà e alla globalizzazione considerando i fenomeni principali che le caratterizzano. In seguito si tratterà dell'indice di sviluppo umano studiando le relazioni con alcune variabili rilevanti.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE In questo lavoro si presenta uno studio empirico di tipo cross country sull’indice di sviluppo umano e sulla povertà, per esaminare se tra queste due variabili esiste una relazione. Prima di entrare nel modello, nella parte iniziale del lavoro, si tratterà del tema della povertà, analizzando alcuni aspetti della globalizzazione che in un certo modo influiscono su di essa nei paesi in via di sviluppo. Dapprima si studiano le varie definizioni di povertà: povertà assoluta; relativa; che cos’è il poverty gap. Noteremo che a seconda della misura della povertà che si sceglie di utilizzare, potremmo avere delle diverse percezioni relativamente alla sua riduzione. In secondo luogo passeremo ad analizzare gli effetti dei fenomeni principali che caratterizzano la globalizzazione: migrazione, l’apertura commerciale, la liberalizzazione dei movimenti di capitali ed altri aspetti ad essi collegati; per studiare se e come influiscono sulla povertà. Nella parte centrale del lavoro, si esporrà il modello, che mette in relazione l’HDI (human development index) con la povertà ed altre variabili che incidono su di esso. In prima battuta, vedremo che cos’è l’indice di sviluppo umano, da cosa è composto, perché si è deciso di utilizzarlo, il metodo di calcolo e analizzeremo l’indice di povertà. In seguito ci soffermeremo sulla raccolta dei dati, per passare poi ad una rassegna delle altre variabili inserite nel modello. Dopo aver spiegato tutte le variabili, si proporrà un modello economico composto da un sistema di equazioni. Infine si testerà econometricamente il modello teorico e si analizzeranno i risultati ottenuti. Nella parte finale, si faranno le opportune considerazioni e conclusioni.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Riccardo Panese Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1018 click dal 20/12/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.