Skip to content

L'impatto ambientale del turismo balneare. Metodologie di analisi ed esperienze a confronto

Informazioni tesi

  Autore: Valerio De Gruttola
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi del Molise
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Fausto Cavallaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 166

Obiettivo principale del presente lavoro è quello di analizzare lo sviluppo delle attività turistiche nelle destinazioni, i possibili rischi ambientali che esse generano e le modalità per prevenire e far fronte al depauperamento delle risorse ambientali.
Nel presente lavoro viene trattato il turismo nella sua ampia definizione e diffusione dello stesso su tutto il territorio mondiale e vengono delineati gli obiettivi delle politiche economiche convergenti verso il turismo sostenibile. Il primo capitolo introduce il concetto di sviluppo sostenibile con particolare riferimento al turismo e l’insieme delle considerazioni fatte dai maggiori organismi mondiali quali l’Organizzazione Mondiale del Turismo, la Commissione Mondiale sull’Ambiente e lo Sviluppo delle Nazioni Unite e l’Unione Europea.
Nel secondo capitolo vengono delineati tutti i potenziali impatti che il turismo può avere sulle destinazioni e nello specifico sulle aree costiere.
Lo sviluppo intenso delle attività turistiche nelle località può comportare però anche stravolgimenti sociali e creare condizioni sfavorevoli per la convivenza della comunità ospite, la quale a causa del consistente numero di arrivi turistici e dei comportamenti da essi tenuti non viene tollerata dalle popolazioni locali.
Il turismo, inoltre, può avere considerevoli ricadute sull’ambiente naturale in virtù dello sfruttamento delle risorse che contraddistinguono la località e provocare, dunque, impatti ambientali negativi.
Riguardo alla componente ambientale si fa riferimento alle esternalità negative del turismo sulle aree marine e nello specifico sulle zone costiere a ridosso del mare e sullo sfruttamento ed erosione delle spiagge dovuto all’azione del mare e alle attività umane. Sono stati trattati studi condotti da Legambiente per ciò che concerne lo sfruttamento dell’intera area costiera della regione Marche, e le considerazioni e i pareri dell’ “Osservatorio sulla erosione costiera per il recupero e la valorizzazione dei litorali” per ciò che riguarda la situazione delle zone costiere italiane ed europee.
Il terzo capitolo raccoglie un insieme ampio degli strumenti metodologici di gestione sostenibile del turismo, delle tecniche di analisi del territorio nonché dei marchi e delle etichette ambientali, noti come strumenti di gestione volontari per la promozione turistica del territorio.
Nell’ultimo capitolo viene svolta una rassegna di alcune esperienze di analisi degli impatti ambientali del turismo su territori e destinazioni costiere esaltando le ricadute negative provocate alle risorse ambientali e le modalità e i suggerimenti per evitare o almeno contenere i danni all’ecosistema e alle comunità. In particolare vengono trattati alcuni casi svolti da altri autori e ricercatori come è stato per l’applicazione della capacità di carico turistica alla località di Vieste. È stata presa, inoltre, come riferimento di studio l’esperienza della Regione Toscana nell’ambito del progetto CA.TE.To. concernente la capacità di carico dell’intero territorio toscano. Pur se tale caso non presenta particolari riferimenti al settore del turismo, la metodologia di svolgimento del lavoro si può ritenere applicabile anche all’ambito turistico.
Un ulteriore richiamo ad un’esperienza di sostenibilità turistica è relativo alla Provincia di Rimini, la quale nel 2001 ha realizzato una guida di buone pratiche del turismo sostenibile. Al progetto hanno partecipato numerosi enti pubblici e di ricerca di tutta l’area del Mediterraneo e in particolare sono state delineate le tecniche e le metodologie per la gestione integrata delle aree costiere e lo studio della capacità di carico turistica di alcune destinazioni mediterranee tra le quali la città di Rimini.
La prolusione dei casi studio permette di analizzare le modalità di applicazione delle metodologie più note nell’ambito della sostenibilità ambientale e di confrontare i risultati raggiunti o da conseguire ancora in alcune esperienze finora condotte.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE L’intenzione di dedicare una tesi di laurea magistrale sul turismo balneare e in particolare sugli impatti che esso genera nelle località turistiche deriva dall’importanza che riveste tale settore economico nel contesto sociale ed ambien- tale dei principali Paesi industrializzati. Le tematiche ambientali sono, rispetto al passato, maggiormente al centro dell’attenzione di tutti gli organismi che si occupano della pianificazione e dello sviluppo delle attività economiche. Negli ultimi anni si assiste sempre più ad un orientamento delle politiche economiche sui temi della protezione dell’ambiente e sulla promozione dello sviluppo sostenibile. Anche nel settore del turismo, e so- prattutto in tale ambito, è necessario attuare delle scelte consapevoli e responsabili che comportino un minore utilizzo delle risorse ambientali ed un maggiore impe- gno degli operatori pubblici nella condivisione con i cittadini delle scelte riguar- danti il territorio e in una maggiore partecipazione degli stessi e del mondo im- prenditoriale nel modificare i propri stili di vita e renderli più sostenibili. Obiettivo principale del presente lavoro è quello di analizzare dettagliatamente, e in maniera teorica ed empirica, lo sviluppo delle attività turistiche nelle destina- zioni, i possibili rischi ambientali che esse generano e le modalità per prevenire e far fronte al depauperamento delle risorse ambientali. Scopo particolare dell’elaborato è quello di raccogliere un insieme ampio di stru- menti metodologici di gestione sostenibile del turismo e di verificare le possibilità di miglioramento dell’ambiente mediante l’applicazione di tali strumenti a casi territoriali e studi condotti in passato. Nel presente lavoro viene trattato il turismo nella sua ampia definizione e diffu- sione dello stesso su tutto il territorio mondiale e vengono delineati gli obiettivi delle politiche economiche convergenti verso il turismo sostenibile. Il primo capi- tolo introduce il concetto di sviluppo sostenibile con particolare riferimento al tu- rismo e l’insieme delle considerazioni fatte dai maggiori organismi mondiali quali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

turismo
impatto ambientale
commissione europea
rimini
ambientale
impatto
esternalità ambientali
valutazione impatto ambientale
scenario
turismo sostenibile
unep
impatto economico
impronta ecologica
carrying capacity
impatto sociale
balneare
erosione costiera
capacità carico
esperienze turistiche
marchi ambientali
tourism carrying capacity assessment
progetto asta
gestione integrata aree costiere
gestione integrata zone costali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi