Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La banca e il factoring

La profonda ristrutturazione subita dall’industria del credito europea (e non solo europea) negli ultimi decenni ha sostanzialmente modificato l’architettura del sistema stesso.
Uno degli effetti più evidenti di tale modificazione è stata la progressiva crescita di importanza vissuta dal comparto dei finanziamenti mediante forme diverse da quelle del tradizionale canale del credito bancario, riconducibili nel novero delle operazioni parabancarie.
Il presente elaborato si pone l’obbiettivo di indagare nello specifico il fenomeno del factoring, servizio di smobilizzo del credito di impresa, evidenziandone sia i principali aspetti economici, sia giuridici, per poi porre l’accento sulla rilevanza assunta dallo stesso nella logica dell’economia bancaria e sulla ragionevole attesa che tale importanza cresca ancora nel tempo.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione Il progresso tecnologico, l’internazionalizzazione dei mercati, il naturale aumento della concorrenza derivato dalla creazione di uno spazio economico unico a livello comunitario, sono soltanto alcune delle ragioni alla base delle sostanziali modificazioni del sistema finanziario cui si è assistito negli ultimi decenni. Evidenti risultano i mutamenti subiti dall’industria del credito europea (e non solo europea) sia per quanto ne riguarda i processi produttivi, sia anche distributivi; i primi interessati da un costante processo di innovazione, che nel tempo si è progressivamente tradotto nella creazione di un nutrito numero di strumenti qualificabili come parafinanziari, o latamente finanziari; i secondi mutati invece sulla scorta di una continua ricerca di articolazioni strutturali ottimali del sistema stesso, realizzatasi alternativamente o mediante la creazione di banche universali, o mediante la creazione di gruppi di credito polifunzionali guidati da una società madre, cui soggiacciono una serie di società minori, specializzate per linea di business e tipo di clientela. ¨ tenendo ben presente tale contesto di riferimento, che il presente elaborato si pone l’obbiettivo di indagare il fenomeno del factoring, servizio sostanzialmente volto allo smobilizzo del credito d’impresa mediante anticipazione, tentando di evidenziarne i tratti distintivi fondamentali e ancora cercando di spiegare i termini in cui questo si rapporti all’attività economica bancaria. La ricerca è articolata come segue.

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Samuele Alicata Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2231 click dal 24/10/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.