Skip to content

Storie allucinanti. Dualismo e ironia nei racconti di Igino Ugo Tarchetti

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Tranfaglia
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingua e cultura italiana
  Relatore: Cristiana Lardo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 131

Non è semplice definire il genere letterario nel quale può essere inserito Igino Ugo Tarchetti, giovane scrittore non arrivato al trentesimo anno di vita. La sua stravaganza e bizzarria lo inseriscono indiscutibilmente nel gruppo degli scapigliati, e le tematiche da lui affrontate sulla pagina ne giustificano l’appartenenza, per quanto la critica lo annoveri nella cerchia dei nostalgici romantici, anzi un ultra romantico, secondo la definizione suggerita da Piero Nardi.
Non si può di certo negare una matrice romantica nella sua personalità e, di riflesso, nella sua produzione letteraria, ma allo stesso modo, non può essere espresso un giudizio sullo scrittore che lo limiti nei confini di questo genere. La sua vita letteraria è compresa in un periodo assai breve, data la sua scomparsa precoce, e quello che riesce a scrivere risente di questa brevità, tanto da potersi raccogliere in due soli volumi secondo la volontà editoriale di Enrico Ghidetti che nel 1967 cura la pubblicazione di tutte le sue opere. La tesi qui presentata affronta l'autore attraverso l'analisi minuziosa dei suoi racconti, i personaggi, le fantasticherie, le visioni. I suoi racconti sono esperimenti di stile e di contenuto che col tempo verranno perfezionati e personalizzati dai nuovi scrittori del vicino novecento che con le loro intime retrospettive e le silenziose introspezioni sapranno meglio definire l’abisso oscuro dell’esistenzialismo di cui tuttavia Tarchetti aveva percepito le profondità, non calandosi dentro ma specchiandosi sulla sua superficie, proiettando quel il riflesso di sé che ritroviamo in prosa e poesia. Non sono quindi gli avvenimenti che interessano l'autore quanto i moventi psicologici che li determinano e che vengono indagati perseguendo una latente religiosità che lo spinge verso l’analisi delle trasformazioni della materia e le oscure ragioni dell’esistenza, lasciando emergere attraverso questo atteggiamento i fondamentali dubbi escatologici della Scapigliatura.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Lo studio presentato in queste pagine si propone di indagare un periodo storico estremamente dinamico dal punto di vista culturale, soggetto a impetuosi venti di cambiamento che andavano disseminando le spore di un nuovo entusiasmo artistico. Dopo aver percorso tutto il centro Europa, questa corrente supera finalmente il limite fisico delle alpi per essere avvertito anche in quella parte d’Italia più prossima al confine. Il fenomeno della Scapigliatura nasce negli anni successivi all’unità d’Italia e risente intensamente del clima storico e culturale in cui si inserisce; un clima fatto di nuovi assetti politici e tensioni sociali che indirizzeranno le scelte stilistiche nell’arte e nella scrittura di prosa e poesia. Il movimento può essere definito come una conseguenza letteraria scaturita da un incontro che vede coinvolta una generazione di aspiranti artisti e scrittori, - mossi dal desiderio di rinnovare e svecchiare le arti esercitate -, con i nuovi modelli letterari che andavano affermandosi e diffondendosi nella letteratura europea, incline alla sperimentazione di tematiche nuove e suggestive con le quali l’Italia, per una sorta di intorpidimento letterario, ancora non si era confrontata. Nella prima parte di questo lavoro si è tenterà di tracciare le caratteristiche peculiari del momento storico e il suo riflesso nell’ambito culturale dell’Italia settentrionale, che si dimostra attratto dalle frontiere artistiche raggiunte nella prosa e nella poesia europea. La presa di coscienza di nuove inesplorate dimensioni artistiche, accresce negli scapigliati il desiderio di mettersi al passo col resto degli ingegnosi scrittori stranieri, già da tempo esperti nel trattare le nuove poetiche. Un giudizio comune nei confronti di questo singolare fenomeno letterario e delle rispettive personalità che lo animarono riguarda proprio il fatto che, per lungo tempo, gli scapigliati siano stati considerati in maniera eccessivamente seria, fermandosi all’attenta valutazione di quelle tematiche volte a scrutare le dinamiche sentimentali e intimistiche, che finivano per rivelare uno stucchevole logorio dell’anima, retaggio di una cultura romantica di cui si era ancora vittime compiaciute. Secondo un’altra prospettiva, l’eccesso di realismo e naturalismo di derivazione francese sembra non voler lasciare alcuno spazio a quelle stesse divagazioni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

racconti
scapigliatura
tarchetti
igino
ugo
igino ugo tarchetti
ugo tarchetti
la fortuna del capitano gubart
l’elixir dell’immortalità
un suicidio all’inglese
tragica fine di un pappagallo
le leggende del castello nero
un osso di morto e uno spirito in un lampone
il lago delle tre lamprede
l’innamorato della montagna
italianistica
letteratura italiana

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi