Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione e l'approccio dell'infermiere forense alla donna vittima di abusi sessuali

La professione infermieristica, in Italia, nell’ultimo decennio ha subito delle evoluzioni importanti, attraverso il passaggio graduale da Infermiere generico ad esperto, fino ad approdare al ruolo di professionista che agisce in tutti i settori e servizi della sanità acquisendo, in evoluzione, più specifiche e complesse competenze tecnico-professionali. Una crescita legata anche alla formazione di tipo accademico ed alla creazione di percorsi post-laurea che ne accrescono la specificità e la competenza settoriale, grazie anche all’afferenza dell’Infermiere ai percorsi di ricerca e didattica.
Da alcuni anni è sorta una nuova figura specializzata nella valutazione a livello giurisprudenziale, relativo all’attività assistenziale infermieristica sotto l’aspetto concettuale, metodologico e pratico della sfera giuridica e legale dell’universo infermieristico: l’Infermiere Legale o Forense. La sua attività specialistica trova luogo in tutti i servizi di assistenza diretta, o di consulenza, a soggetti vittime (od autori) di abusi, traumi, morte, violenze, attività criminali ed incidentali. In ambiti come la l’U.O. di Medicina Legale delle Aziende Ospedaliere, nelle Forze dell’Ordine e Forze Armate, etc. fino ad arrivare alla consulenza in caso di malpractice per giudicare un determinato comportamento professionale. Quindi L’Infermieristica Forense si basa sull’evoluzione dell’autonomia e della responsabilità professionale che le norme e la stessa professione hanno attribuito all’assistenza infermieristica. Inoltre nel 1995 l’America Nurses Association diede il riconoscimento ufficiale all’attività degli Infermieri statunitensi rivolti al sostegno e all’attività di consulenza ai soggetti vittime di azioni criminali violente. Di conseguenza negli anni successivi iniziò gradualmente l’introduzione di questa nuova figura in molti altri paesi, tra cui in Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE La professione infermieristica, in Italia, nell’ultimo decennio ha subito delle evoluzioni importanti, attraverso il passaggio graduale da Infermiere generico ad esperto, fino ad approdare al ruolo di professionista che agisce in tutti i settori e servizi della sanità acquisendo, in evoluzione, più specifiche e complesse competenze tecnico-professionali. Una crescita legata anche alla formazione di tipo accademico ed alla creazione di percorsi post-laurea che ne accrescono la specificità e la competenza settoriale, grazie anche all’afferenza dell’Infermiere ai percorsi di ricerca e didattica. Da alcuni anni è sorta una nuova figura specializzata nella valutazione a livello giurisprudenziale, relativo all’attività assistenziale infermieristica sotto l’aspetto concettuale, metodologico e pratico della sfera giuridica e legale dell’universo infermieristico: l’Infermiere Legale o Forense. La sua attività specialistica trova luogo in tutti i servizi di assistenza diretta, o di consulenza, a soggetti vittime (od autori) di abusi, traumi, morte, violenze, attività criminali ed incidentali. In ambiti come la l’U.O. di Medicina Legale delle Aziende Ospedaliere, nelle Forze dell’Ordine e Forze Armate, etc. fino ad arrivare alla consulenza in caso di malpractice per giudicare un determinato comportamento professionale. Quindi L’Infermieristica Forense si basa sull’evoluzione dell’autonomia e della responsabilità professionale che le norme e la stessa professione hanno attribuito all’assistenza infermieristica. Inoltre nel 1995 l’America Nurses Association diede il riconoscimento ufficiale all’attività degli Infermieri statunitensi rivolti al sostegno e all’attività di consulenza ai soggetti vittime di azioni criminali violente. Di conseguenza negli anni successivi iniziò gradualmente l’introduzione di questa nuova figura in molti altri paesi, tra cui in Italia.

Tesi di Master

Autore: Marcello Noto Contatta »

Composta da 62 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7055 click dal 16/10/2012.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.