Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing sensoriale: analisi e ricerca dei 5 sensi nella comunicazione

Il marketing nasce in Giappone attorno al 1650 e si evolve velocemente negli anni sino ad arrivare alle nascita negli anni Novanta del ramo del marketing chiamato sensoriale o emozionale. Il marketing emozionale riassume le molteplici declinazioni del marketing non convenzionale e le tecnologie di misurazione fornite dal neuro marketing. Due dei più grandi esperti di marketing sono Philip Kotler, che afferma che l’obiettivo del marketing è riconoscere i bisogni che non riescono ad essere soddisfatti e proporre soluzioni appropriate, e Bernd Schmitt che illustra un importante metodo chiamato Customer Experience Management.
I sensi sono i punti principali del marketing sensoriale e sono principalmente cinque: vista, tatto, udito, olfatto e gusto. A questi principali cinque sensi si aggiunge il sesto senso visto come una capacità cognitiva innata ma che deve essere sviluppata. Nel mondo dei mercati sempre in continua ricerca di nuovi spazi e innovazioni, grazie alla combinazione dei cinque sensi il prodotto comunica con gli allestimenti e costruisce atmosfere particolari che emozionano e invitano i clienti nel mondo della marca in questione.
Oltre ad una responsabilità economica verso l’azienda stessa, la marca deve assumere una responsabilità etica verso il mercato e la collettività. Oggi il marketing ha riconosciuto nel valore aggiunto il modo di differenziarsi dalla concorrenza ammettendo che i cinque sensi e le esperienze di marca attirano il consumatore a provare un senso di appartenenza e di fedeltà alla marca stessa. In futuro solo connettendo il consumatore alla marca a livello sensoriale si riuscirà a proiettare il proprio prodotto o impresa davanti alla concorrenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
  5   INTRODUZIONE   Le conoscenze acquisite durante gli anni di studio presso il corso di Scienze e Tecniche della Comunicazione Grafica e Multimediale dello IUSVE sono confluite in questa tesi sul marketing sensoriale. Prenderemo in esame i punti più salienti del marketing e dei cinque sensi visti anche da importanti esperti come Philip Kotler e Bernd Schmitt. La società e il mercato stanno cambiando rapidamente e le tecnologie che si susseguono obbligano a rivedere alcuni aspetti legati al modo di fare marketing e comunicare con il consumatore. Gli strumenti e le tecnologie usate nell’ultimo decennio si dimostrano inadeguate per degli stackeholders sempre più impermeabili e frettolosi. Il primo capitolo si apre con un paragrafo dedicato alla panoramica del marketing, dal principio sino ai giorni nostri, in cui il marketing emozionale e sensoriale comincia ad essere padrone del mercato. L’elaborato continua poi con la differenza tra il marketing classico e quello sensoriale, in cui viene espressa l’importanza dei cinque sensi nella vita di tutti i giorni. Il capitolo si conclude con la descrizione anche a livello fisiologico con la descrizione dei processi percettivi e la descrizione di punti vendita come i concept store. Nel secondo capitolo vengono illustrati in dettaglio i cinque sensi, con l’aggiunta di un sesto senso riconosciuto inizialmente da Freud e dalla psicologia. Il capitolo chiude con la descrizione del mercato odierno e la ricerca dell’industri di continue innovazioni. Nel terzo capitolo vengono presentati i casi studio che si contraddistinguono per la creatività di strategie di marketing innovative. Un punto fondamentale del capitolo è il fatto che le aziende e le imprese devono muoversi con una responsabilità etica verso il mercato e la collettività oltre una responsabilità economica verso l’azienda stessa. Nel quarto capitolo di conclusione verrà illustrata una panoramica sul marketing al giorno d’oggi sottolineando il modo in cui le emozioni giocano un ruolo fondamentale per il prodotto o servizio. La tesi si conclude con uno sguardo verso il futuro del marketing che necessita di risalire alle origini per identificare l’essenza degli uomini e dei loro sensi.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Giulia Zanella Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11740 click dal 22/10/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.