Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le strategie di eco-marketing nella distribuzione europea

E’ necessario che tutti rivedano il proprio rapporto con l’ecosistema: le imprese massimizzando il rapporto tra valore prodotto e risorse utilizzate e adottando un atteggiamento proattivo in materia ambientale; le istituzioni promovendo le diffusione di politiche e modelli di sviluppo sostenibile; i cittadini modificando il loro comportamento in favore di un comportamento più ecologico, volto al riciclo/riutilizzo nonché all’acquisto di prodotti ecocompatibili.
Tutto questo è conciliabile con il concetto di green marketing che si sta facendo strada in questi ultimi anni.
Principalmente sono le imprese di produzione e le imprese commerciali che adottano politiche di marketing ecologico per essere ecoefficienti ed in grado di soddisfare una domanda sempre crescente da parte dei consumatori di protezione e salvaguardia dell’ambiente oltre che di tutela della salute.
Fare marketing ecologico è un nuovo modo di fare marketing; si tratta di un marketing orientato alla protezione dell’ambiente ovvero alla riduzione dell’impatto che i vari processi/prodotti/servizi possano avere sull’ambiente stesso.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE L’ambiente rappresenta oggi una delle principali priorità per ogni paese avanzato. La prevenzione e la soluzione dei problemi relativi al degrado ambientale sono tra i fondamentali obiettivi da perseguire per i paesi fortemente industrializzati. Ma la preoccupazione per i danni derivanti dalle ferite subite dall’ambiente si è stimolata solo in epoca recente, dal momento in cui la situazione ambientale è risultata particolarmente grave. Fenomeni di inquinamento su scala globale e locale come l’effetto serra, il buco nello strato d’ozono, le deposizioni acide e l’eutrofizzazione di bacini e corsi d’acqua, o, ancora, il degrado ambientale causato dall’incessante produzione di rifiuti, sono il portato della vasta diffusione di prodotti e processi a ridotta ecocompatibilità, oltre che della non sostenibilità del livello di consumo e produzione, particolarmente nei paesi industrializzati. Per molto tempo, il genere umano non si è preoccupato delle conseguenze negative che potevano derivare dalla sua attività. Non ha avuto altro riguardo se non per i suoi bisogni. Ha sfruttato e sta sfruttando in modo eccessivo le risorse ambientali disponibili, in un certo senso ha preso in prestito capitali ambientali appartenenti alle generazioni future, senza avere né l’intenzione né la possibilità di rifonderli. Bisogna allora preoccuparsi di amare le generazioni future oltre che cercare di migliorare il proprio benessere e preservare l’ecosistema.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Deborah Massaro Contatta »

Composta da 245 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5000 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.