Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le potenzialità dell'energia rinnovabile: analisi di profittabilità di un investimento nel fotovoltaico

L’uso continuato delle fonti fossili negli ultimi anni ha reso critica la situazione ambientale in termini di cambiamenti climatici ed emissioni inquinanti.
L’attenzione si sta concentrando sulla maggiore richiesta di fonti di energia da parte dei Paesi emergenti. L’esigenza crescente di nuova energia ha accelerato il processo di “rivoluzione energetica” per la risoluzione delle problematiche relative lo sviluppo sostenibile.
In questo contesto, l’insieme delle regole inteso come sistema di relazioni tra aree geografiche, politiche ed economiche, diventa fondamentale.
La sottoscrizione del protocollo di Kyoto ha comportato lo sviluppo di nuove fonti rinnovabili che hanno assunto, così, un ruolo importante nella riduzione della dipendenza dalle fonti di energia fossile determinando anche un miglioramento del mix delle fonti di energia con una riduzione delle emissioni di CO2.
L’introduzione delle fonti di energia rinnovabile ha inevitabilmente determinato una maggiore sicurezza negli approvvigionamenti di energia primaria, alimentando la speranza che il mercato dell’energia possa aprirsi sempre più verso questo tipo di energia pulita.
L’energia solare, in particolare è una fonte inesauribile che se sfruttata in modo adeguato, potrebbe soddisfare l’intero fabbisogno mondiale di energia.
Nel primo capitolo viene svolta una analisi del panorama energetico mondiale, con riferimento al consumo mondiale di energia e l’evoluzione della relativa domanda e offerta; con l’ausilio della documentazione dell’International Energy Agency .
Da questa prima analisi emerge come il petrolio rappresenti da solo quasi la metà della fonte della fornitura di energia.
Nel secondo capitolo l’attenzione si concentra sul ruolo delle energie rinnovabili, le quali negli ultimi anni hanno assunto un ruolo sempre più importante, principalmente nei paesi appartenenti all’OCSE.
Questa nuova tendenza è dovuta alla necessità di raggiungere obbiettivi definiti di riduzione delle emissioni di gas serra e la conseguente riduzione della dipendenza dai combustibili fossili,
Oggetto di analisi sono diverse tipologie di fonti rinnovabili: l’eolico, il solare, il geotermico, la biomassa e l’idroelettrico. L’analisi considera per ognuna delle suddette tipologie: le potenzialità, l’economicità e l’impatto ambientale.
Nel terzo capitolo infine si approfondiscono le modalità attraverso le quali viene misurato lo sviluppo sostenibile; confutando l‘ipotesi che questo possa essere calcolato solo ed esclusivamente mediante l’utilizzo del PIL. Attraverso tale analisi si dimostra che il PIL deve essere misurato necessariamente come una combinazione di indicatori individuati per completare le informazioni che desumiamo da un’attenta analisi dello stesso PIL.
Nel secondo paragrafo del capitolo si analizza quello che è stato nel corso degli anni il percorso istituzionale dei Paesi e che ha permesso di individuare le politiche necessarie al perseguimento dello “sviluppo sostenibile”.
Nel terzo ed ultimo paragrafo, dopo aver analizzato l’influenza che ha il settore energetico sull’ambiente, vengono individuati gli elementi necessari al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile: il controllo delle emissioni in atmosfera dei gas serra e la progressiva eliminazione dei combustibili fossili.
Per raggiungere gli obbiettivi individuati nel Protocollo di Kyoto, l’Italia ha adottato il meccanismo dei “Certificati verdi” e quello dei “Titoli di Efficienza Energetica”; strumenti utili per incrementare l’efficienza energetica e l’impiego di fonti rinnovabili.
Nel quarto ed ultimo capitolo vengono esaminate le modalità di funzionamento dell’incentivazione degli investimenti nel settore del fotovoltaico, introdotto dal Decreto Ministeriale del 05/05/2010. Questa normativa definisce i criteri utilizzati per l’incentivazione di produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici. Nella seconda parte si esamina la profittabilità di un investimento nel settore del fotovoltaico in Italia, applicando il meccanismo del “conto energia”.
L’obbiettivo di questo elaborato è quello di dimostrare come la tipologia dell’incentivo ad oggi applicata garantisca un ritorno economicamente vantaggioso, dando origine a risultati profittevoli e redditizi.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione L’uso continuato delle fonti fossili negli ultimi anni ha reso critica la situazione ambientale in termini di cambiamenti climatici ed emissioni inquinanti. L’attenzione si sta concentrando sulla maggiore richiesta di fonti di energia da parte dei Paesi emergenti. L’esigenza crescente di nuova energia ha accelerato il processo di “rivoluzione energetica” per la risoluzione delle problematiche relative lo sviluppo sostenibile. In questo contesto, l’insieme delle regole inteso come sistema di relazioni tra aree geografiche, politiche ed economiche, diventa fondamentale. La sottoscrizione del protocollo di Kyoto ha comportato lo sviluppo di nuove fonti rinnovabili che hanno assunto, così, un ruolo importante nella riduzione della dipendenza dalle fonti di energia fossile determinando anche un miglioramento del mix delle fonti di energia con una riduzione delle emissioni di CO2. L’introduzione delle fonti di energia rinnovabile ha inevitabilmente determinato una maggiore sicurezza negli approvvigionamenti di energia primaria, alimentando la speranza che il mercato dell’energia possa aprirsi sempre piø verso questo tipo di energia pulita. L’energia solare, in particolare è una fonte inesauribile che se sfruttata in modo adeguato, potrebbe soddisfare l’intero fabbisogno mondiale di energia. Nel primo capitolo viene svolta una analisi del panorama energetico mondiale, con riferimento al consumo mondiale di energia e

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Maria Ronconi Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7590 click dal 24/10/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.