Skip to content

Gli spazi del commercio nei processi di rigenerazione urbana del capoluogo dorico

Informazioni tesi

  Autore: Simone Serenelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Geografia politica ed economica
  Relatore: Carmelo Maria Porto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 78

Il presente lavoro di tesi si propone di analizzare le dinamiche di modernizzazione distributiva che hanno investito la città di Ancona nell’ultimo ventennio, valutando il ruolo del commercio nella costruzione dell’attuale assetto urbano e nella nascita di nuove centralità fuori dal centro storico.
L’approccio metodologico di tipo quali-quantitativo si baserà sul confronto tra le diverse zone della città; verrà presa in considerazione l’evoluzione dell’offerta commerciale nella contrapposizione tra centro storico, caratterizzato da forme di offerta più tradizionali, e la realtà periferica, che trova nei format distributivi più moderni le ragioni di una riscoperta vocazione commerciale.
In particolare, emergeranno i vantaggi e i limiti dei due sistemi di organizzazione commerciale e i fattori sociali, politici ed economici che hanno concorso nel tempo alla loro creazione e al loro cambiamento. Ovvero verranno evidenziate le tendenze in atto e le forze che muovono il processo di modernizzazione.
Tale discorso, inserito in una cornice transcalare, terrà conto dell’evoluzione distributiva italiana e della sua situazione attuale, ma soprattutto verrà rivolta particolare attenzione alla realtà marchigiana che verrà analizzata e descritta anche dal punto di vista economico e infrastrutturale.
Per meglio comprendere le dinamiche evolutive del commercio, sarà illustrato nella prima parte del lavoro il quadro normativo vigente, approfondendo sia l’evoluzione della disciplina nazionale dal secondo dopoguerra ad oggi, sia l’attuale legislazione regionale e comunitaria. In tal modo si sono voluti evidenziare obbiettivi e risultati attraverso i quali i legislatori hanno determinato cambiamenti nel settore commerciale.
Verranno inoltre approfonditi gli aspetti più caratterizzanti e i limiti che contraddistinguono le diverse tipologie del commercio, che saranno suddivise in questo caso in due macrocategorie: moderno e tradizionale.
Lo scopo è quello di valutare la loro capacità di soddisfacimento della domanda e il loro inserimento nel contesto cittadino, così da fornire un valido strumento di analisi territoriale e poter comprendere le dinamiche che portano alla costruzione di nuovi assetti urbani.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Mai come oggi la società ci ha abituato a cambiamenti repentini, a una quotidiana rivoluzione dei linguaggi, dei rapporti e dei modi stessi che usiamo per confrontarci e interagire con ciò che ci circonda (Istat, Le statistiche culturali in Europa, 2004, pp.13-14). I cambiamenti che modificano incessantemente il nostro stile di vita sono materialmente concretizzati negli interventi che l’uomo opera sull’ambiente in cui vive per renderlo funzionale alle attività necessarie al proprio (ben)essere (Cirelli C., 2007, p. 19). In special modo le città, tra le più complesse strutture umane, sono lo specchio della società e della cultura che le ha create e che giorno dopo giorno contribuiscono lentamente alla sua evoluzione. Esse possono essere considerate come grandi libri in cui diversi modi di concepire gli spazi e l’organizzazione si affiancano e si sovrappongono come pagine nel corso dei secoli. Dalle antiche città-stato fino alle moderne metropoli, esse hanno rappresentato il fulcro dell’economia, della cultura e dell’organizzazione politica (Finocchiaro E., 2008, p. 67). Il tema principale di questa tesi verterà sul rapporto antico e complesso che lega intimamente la città ed il commercio. Quest’ultimo nelle sue forme moderne ha garantito sicuramente numerosi vantaggi ma ha creato al contempo problemi complessi nella realtà urbana, in particolar modo tra il centro e le periferie. La realtà presa in esame sarà quella di Ancona, capoluogo di una regione vivace e dall’antica tradizione commerciale. Il titolo che si è voluto dare a questo lavoro mette in risalto come sin dalla fondazione dorica, Ankon (l’antico nome greco), sia stata pervasa dalla sua naturale vocazione commerciale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi