Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cooperazione Internazionale allo Sviluppo e Tutela Ambientale: Il Caso Cinese

Lo studio che ha accompagnato il presente lavoro di tesi ha avuto come obiettivo l’individuazione delle politiche per l’ambiente messe in atto dal governo Cinese sul proprio territorio, notevolmente sostenute dalla comunità internazionale, rilevazione finalizzata a una verifica della genuinità del nuovo corso filo-ambientalista del paese, e più in generale di tale percorso all’interno del contesto mondiale.
La decisione di dedicarsi all’analisi specifica della realtà cinese non è stata casuale, bensì si è presentata quasi come una scelta obbligata, dal momento che proprio la Cina rappresenta al giorno d’oggi, statisticamente ed empiricamente, il paese in cui si registrano le maggiori trasformazioni demografiche, economiche e sociali al mondo. Tale repentino sviluppo ha come principale conseguenza il fatto che la Cina stessa abbia ormai un’enorme influenza nella governance globale, rappresentando al tempo stesso un modello per tutti i paesi in via di sviluppo, e una potenza indubbiamente non trascurabile da quelli già sviluppati.
Come strumenti di indagine si è fatto ricorso ad un’ampia dotazione bibliografica e documentale ed a interviste approfondite, procedendo poi a un’attenta rielaborazione dei dati raccolti, in un’ottica sia quantitativa che qualitativa.
La tesi si propone di cogliere caratteristiche e tendenze dell’impegno cinese nella tutela ambientale, non limitandosi tuttavia a quest’ultima, ma ampliando l’analisi con considerazioni d’insieme sul concetto di sviluppo del paese in tutti i suoi aspetti. Si è inoltre cercato di contestualizzarle all’interno dell’attuale panorama delle politiche internazionali per lo sviluppo delle Nazioni Unite, sottoposte ad un importante riorientamento.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Obiettivi, metodologia e struttura della tesi Lo studio che ha accompagnato il presente lavoro di tesi ha avuto come obiettivo l‟individuazione delle politiche per l‟ambiente messe in atto dal governo Cinese sul proprio territorio, notevolmente sostenute dalla comunità internazionale, rilevazione finalizzata a una verifica della genuinità del nuovo corso filo-ambientalista del paese, e più in generale di tale percorso all‟interno del contesto mondiale. La decisione di dedicarsi all‟analisi specifica della realtà cinese non è stata casuale, bensì si è presentata quasi come una scelta obbligata, dal momento che proprio la Cina rappresenta al giorno d‟oggi, statisticamente ed empiricamente, il paese in cui si registrano le maggiori trasformazioni demografiche, economiche e sociali al mondo. Tale repentino sviluppo ha come principale conseguenza il fatto che la Cina stessa abbia ormai un‟enorme influenza nella governance globale, rappresentando al tempo stesso un modello per tutti i paesi in via di sviluppo, e una potenza indubbiamente non trascurabile da quelli già sviluppati. Come strumenti di indagine si è fatto ricorso ad un‟ampia dotazione bibliografica e documentale ed a interviste approfondite, procedendo

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Guido Morra Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4470 click dal 29/10/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.