Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

E-Commerce: tra nuove tecnologie informatiche e nuove opportunità commerciali

Il nostro elaborato cercherà di mettere a nudo una pratica commerciale che va acquistando, sempre più, il carattere della maturità; il commercio elettronico appare, infatti, perfettamente in grado di cogliere al volo le numerose opportunità che il mercato gli offre e sembra lanciato verso la conquista di spazi sempre più ampi ed importanti. Considerare l’ambiente naturale in cui esso ha mosso i primi passi, costituisce una premessa fondamentale: un progetto militare (ARPANET), nato allo scopo di garantire le telecomunicazioni in caso di attacchi esterni, si è presto dimostrato in grado di influenzare società ed economia. La parte iniziale del nostro lavoro ci mostrerà proprio come Internet prima e il Web poi abbiano rivoluzionato, in tempi brevissimi, le nostre abitudini.
Il passo successivo sarà quello di fornire una definizione appropriata ed esaustiva di un fenomeno che appare complesso ed eterogeneo; in tal senso, i punti salienti che vanno dalla sua nascita alle prime difficoltà che ha incontrato lungo il cammino, ci aiuteranno ad inquadrare il contesto in cui l’e-Commerce si è sviluppato.
La già menzionata eterogeneità sta alla base, poi, di una notevole varietà riguardo le diverse tipologie di commercio elettronico; il terzo capitolo, pertanto, passerà in rassegna le varie distinzioni e ci fornirà, inoltre, una esempio di transazione B2C.
Il successivo capitolo esaminerà come il commercio telematico, sempre al passo con le innovazioni tecnologiche ed attento ai repentini mutamenti socio-economici, esplori nuove frontiere e nuove tendenze. Vedremo, in particolare, come il Mobile Commerce, esalti le potenzialità delle transazioni telematiche condotte in mobilità : Smartphone e Tablet in grado di facilitare le compravendite on-line, senza limiti spaziali e temporali.
Il capitolo quinto sottolineerà i vantaggi, economici ma non solo, che le parti traggono da una compravendita on-line. A seguire, attraverso l’illustrazione della “teoria della coda lunga” apprenderemo come, per alcuni settori merceologici, l’impatto del commercio elettronico abbia costituito tanto una risorsa economica per i venditori, quanto una opportunità di crescita culturale per gli acquirenti.
I numeri a supporto dell’e-Commerce verranno analizzati nel sesto capitolo: penetrazione della tecnologia, disponibilità o meno di una connessione telematica e Digital Divide i punti salienti della situazione in Italia. Notevole il gap rispetto ai paesi del resto d’Europa, tuttavia, il volume di vendite generate nel nostro paese appare in lenta ma costante crescita.
Nel settimo capitolo descriveremo gli strumenti di pagamento nelle transazioni on-line: dalla carta di credito alla moneta elettronica, fino agli attualissimi Mobile Payment ed alla tecnologia NFC.
Il penultimo capitolo passerà in rassegna le problematiche che attengono alla sicurezza delle transazioni on-line. Qui, uno sguardo alla crittografia e ai principali protocolli di sicurezza ci consentirà di affrontare al meglio l’argomento dei pericoli e delle truffe in Internet.
L’ultimo capitolo, infatti, focalizzerà l’attenzione sui rischi connessi alla trasmissione dei dati e alla possibilità che gli stessi vengano intercettati od estorti con l’inganno; un approfondimento ci permetterà di delineare, soprattutto in riferimento al Phishing, una valida strategia di prevenzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il titolo del lavoro che ci accingiamo a sviluppare “E-commerce: tra nuove tecnologie informatiche e nuove opportunità commerciali”, appare sin da subito indicativo di quelli che saranno gli aspetti fondamentali a essere passati al vaglio. Il commercio elettronico si presenta, certamente, come un argomento complesso ed articolato: imprescindibile, innanzitutto, il suo rapporto con la tecnologia, con l’informatica e, soprattutto con la rete Internet. In tal senso, passeremo in rassegna le tappe fondamentali dell’evoluzione della “rete delle reti”, dagli albori delle comunicazioni telematiche sino all’avvento del Web. Cercheremo, inoltre, di fornire una definizione, la più chiara ed esaustiva possibile, del controverso concetto di Web 2.0: locuzione alquanto vituperata, il cui significato è apparso da subito sfuggente e, di conseguenza, difficoltoso da inquadrare. L’analisi del contesto economico e delle vicissitudini che ne hanno permesso lo sviluppo, unitamente alla descrizione degli strumenti tecnologici che ne hanno consentito l’espansione (e la popolarità di cui gode), ci permetteranno di disporre così di un quadro unitario, utile alla comprensione del fenomeno commercio elettronico. Il passo successivo sarà giungere ad una definizione di e-Commerce che tenga anche conto delle sue varie tipologie e, pertanto, della sua eterogeneità. Questo ci consentirà di allargare le vedute: l’obiettivo che ci prefiggiamo, su questo punto, sarà quello di uscire dal riduttivo inquadramento che, a nostro avviso, ed a causa di una lettura superficiale, subisce spesso il fenomeno in questione. Il commercio elettronico consiste solamente nell’attività di compravendita di beni e servizi svolta on-line? Dall’analisi e dallo studio incrociato dei dati statistici a nostra disposizione (ISTAT, Politecnico di Milano, Netcomm, Eurostat, etc.), tenteremo di ricomporre una visione unitaria del fenomeno E-commerce, di analizzare le problematiche connesse alla sua diffusione in Italia ed, inoltre, di azzardare previsioni sui possibili ed imminenti sviluppi futuri. Si orienterà, in tal senso, la nostra disamina riguardo ai nuovi spazi che il mercato telematico si appresta a conquistare: fenomeni recentissimi come il Social Commerce o il Mobile Commerce s’inseriscono prepotentemente in questo contesto, assurgendo a pratiche ed opportunità commerciali quanto mai impossibili da trascurare, tanto per i consumatori che per le imprese.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessio Tosti Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7520 click dal 31/10/2012.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.