Skip to content

Un brand retrò per un consumatore postmoderno. Il Vintage Marketing come strategia commerciale

Informazioni tesi

  Autore: Annalisa Belloi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dell'Economia
  Corso: Comunicazione e Marketing
  Relatore: Marcello Tedeschi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 63

Il presupposto che guida la comprensione della tesi è sostenuto dalle ricerche compiute sulla segmentazione del mercato, nonostante il contesto dinamico e la continua evoluzione del mondo dei consumi non ne permettano una suddivisione netta o scientifica. Gli studi che verranno approfonditi si interessano di
analizzare in particolare la gestione e la pianificazione del marketing operativo di quelle imprese che ripropongono il rilancio o il recupero di un determinato prodotto o brand dal passato, differenziandosi da un approccio comune al mercato, attraverso una linea strategica diretta ad uno specifico target di consumatori,
sviluppando domanda e offerta in direzione di una nascente corrente vintage, portante nell’intero contesto della trattazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Un brand retrò per un consumatore postmoderno - 4 - Introduzione Il presupposto che guida la comprensione della tesi è sostenuto dalle ricerche compiute sulla segmentazione del mercato, nonostante il contesto dinamico e la continua evoluzione del mondo dei consumi non ne permettano una suddivisione netta o scientifica. Gli studi che verranno approfonditi si interessano di analizzare in particolare la gestione e la pianificazione del marketing operativo di quelle imprese che ripropongono il rilancio o il recupero di un determinato prodotto o brand dal passato, differenziandosi da un approccio comune al mercato, attraverso una linea strategica diretta ad uno specifico target di consumatori, sviluppando domanda e offerta in direzione di una nascente corrente vintage, portante nell’intero contesto della trattazione. La disponibilità di maggiori e diversificate fonti di informazione e il modo di accedere ad esse (con l’avvento della grande rete in primis, la diffusione di internet, le nuove tecnologie di comunicazione e la globalizzazione stessa), ha generato un mutamento nel consumatore e nel suo approccio al consumo rendendolo più consapevole dei prodotti e delle strategie di marketing e quindi più autonomo, selettivo, padrone delle proprie scelte di consumo. Questo nuovo modo di reperire e vivere le informazioni nel contesto del mercato, la possibilità di raggiungere il consumatore da più fonti di informazione e di poter studiare i suoi gusti, la precaria e imperante situazione di crisi sociale sono alcuni dei fattori che hanno fornito alle aziende nuove possibilità di segmentazione e dato vita a strategie di marketing differenziate, seppur di nicchia, come quella del vintage. Il filone di ricerca che tratteremo ha approfondito un modello di consumo finalizzato a valorizzare le componenti intangibili e simboliche dei prodotti o brand portando in primo piano il fattore emozionale nel processo di decisione di acquisto del consumatore, al quale le imprese decidono di ispirarsi nella pratica stessa del fare marketing. Il progetto di tesi elaborato dunque si pone l’obiettivo di studiare in particolare un target trasversale di mercato che ha le sue radici in questa nuova identità del consumatore e che ha riscontrato un appoggio crescente fino a diventare una vera e propria filosofia d’impresa; il fenomeno, che ha incontrato una risposta significativa da parte dei consumatori, ha catturato l’interesse di alcune importanti aziende portando gli studiosi del settore a coniare per esso il termine di Vintage Marketing. Questa accezione comprende un nuovo atteggiamento delle aziende volto a riportare sulla scena del mercato brand o prodotti di epoche passate molto spesso parallelamente alla gestione convenzionale d’impresa; in modo inaspettato un crescente numero di consumatori si interessa a questa offerta retrò che unisce attribuzioni positive legate alla memoria di un prodotto alle innovazioni tecnologiche e all’attualizzazione volte a rispondere in modo adeguato alle mutate esigenze del consumatore. L’espansione della strategia di marketing ha coinvolto diversi settori merceologici portando la strategia vintage a raggiungere la funzionalità di scelta alternativa per l’impresa che sceglie questo percorso per proporsi a un nuovo segmento. Attraverso i vari capitoli verranno analizzati gli step che caratterizzano il processo operativo di una vintage strategy, i moventi che ne hanno consentito la diffusione e le conseguenze nel contesto attuale. Il primo capitolo è dedicato all’osservazione e alla descrizione dei cambiamenti che hanno coinvolto i modelli di consumo e il paesaggio di mercato del decennio appena trascorso, per poi riuscire ad esporre in maniera più chiara i principi psico-sociologici che hanno accompagnato la definizione di questa vintage attitude da parte delle imprese. Nel secondo capitolo si risponderà ai quesiti riguardanti l’operare dei manager, facendo riferimento non solo a principi teorici, ma trattando veri e propri case history. Saranno spiegati interrogativi come: che cosa stimola i consumatori ad acquistare prodotti retrò e che caratteristiche ha un consumatore vintage? Come si progetta e si riconosce un retro brand e quale l’importante lavoro di comunicazione delle aziende per influenzare il comportamento d’acquisto di questa nuova fascia consumistica? Si analizzerà come il sentimento nostalgico e la conseguente ricerca dell’autenticità del prodotto da parte del consumatore influenzino l’operazione di remake delle imprese e la scelta di recupero dal passato

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
recupero
brand
collezionismo
postmodernismo
passato
nostalgia
vintage
fiat 500
cedrata tassoni
mercatino
luxury vintage
usato
burberry
retro
timex 80
polaroid

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi