Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La lettura a prima vista nella didattica della chitarra

La tesi analizza le principali metodologie dell'apprendimento della lettura della musica a prima vista, con particolare riferimento alla didattica chitarristica.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. LA LETTURA DELLA MUSICA E in cosa consiste l’arte di leggere a prima vista? In que- sto: nel suonare il brano alla giusta velocità, come deve essere eseguito, suonando tutte le note, le appoggiature ecc. con l’espressione e il gusto più appropriati, cosicché si possa pensare che l’esecutore l’abbia composto lui stesso. W olfgang Amadeus Mozart 1 1.1 Il solfeggio parlato Fino al Diciannovesimo secolo l’insegnamento della musica avveniva principalmente in forma orale. Le difficoltà tecniche venivano affrontate con esercizi composti ad hoc dall’insegnante e il giovane apprendista veniva incoraggiato a crearne di propri, a trasportarli in varie tonalità e a im- provvisarci sopra. Il musicista che affrontava un simile apprendistato era poi in grado di svolgere la professione con grande versatilità, essendo in grado di suonare, scrivere musica, improvvisare e leg- gere a prima vista. 2 Le trasformazioni sociali avvenute tra Diciottesimo e Diciannovesimo secolo videro la na- scita di una nuova figura di studente di musica non destinato necessariamente a diventare un pro- fessionista. Nella società inglese di fine Settecento, per esempio, l’istruzione di una donna non po- teva dirsi completa se questa non era in grado di suonare e di cantare in pubblico, come sa bene chi ha letto i romanzi di Jane Austen. Analoga situazione la ritroviamo in Francia, in Austria, in Germania e negli Stati Uniti, come hanno dimostrato gli studi di Arthur Loesser. 3 Un esempio lo 1 ABERT, Hermann, W .A. Mozart, Breitkopf & Härtel, Leipzig, 1923-24. T raduzione inglese a cura di Stewart Spencer, Y ale University Press, London, 2007, pp. 405-6. 2 V edi MCPHERSON, Gary. E. e EVANS, Paul, ‘Il suono prima del segno’ , in Orientamenti per la didattica stru- mentale, a cura di Johannella T afuri e Gary E. McPherson, LIM, Lucca, 2007, p. 16. 3 LOESSER, Arthur, Men, W omen and Pianos. A Social History, Simon and Schuster, New Y ork, 1954. Il libro è 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: SSIS - Sc. Interateneo Special. Insegnanti Scuola Secondaria

Autore: Fabio Rizza Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1436 click dal 12/11/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.