Skip to content

Odilon Redon, il principe del sogno. Un viaggio nell'inconscio attraverso le analisi di ventuno opere

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Girolimini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: Accademia di belle arti
  Corso: scenografia
  Relatore: Robertomaria Siena
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

Attraverso questa tesi intendo dedicarmi allo studio di una delle personalità artistiche più rivelanti del fine Ottocento francese, ovvero quella di Odilon Redon nato nel 1840 a Bordeaux. Il lavoro è strutturato in due parti. Nella prima parte mi soffermerò nella descrizione generale della cultura Decadentista-Simbolista nei diversi ambiti artistici, quali la letteratura, il teatro e la pittura.
Essa ha un raggio d’azione geografico vastissimo; difatti si diffonde in Italia, Francia, Belgio e Inghilterra.
Particolarità di questo movimento sta nel dare importanza ai valori umani, ovvero alle emozioni e ai sentimenti, a discapito dell’arte razionale, come il Positivismo, il quale privilegia l’aspetto scientifico e tecnologico. Per cui Il Decadentismo-Simbolismo è un ondata idealista che è fondata sull’aspetto del mistero. Essa aprirà le porte all’Espressionismo, alla Metafisica, e al Surrealismo.
Nella seconda parte, invece, sarà dedicata all’analisi di ventuno opere di Redon, i cui tratti visionari e fantastici corrispondono alle tappe di un evoluzione interiore che lo ha condotto a realizzare in un primo momento i Neri, opere realizzate con il carboncino, in cui emerge la sua scelta del nero, esaltando l’aspetto intellettuale a discapito della sensualità del colore e trattando temi legati alla sua difficile infanzia come la solitudine, la malinconia e la visione onirica. Su alcune di queste opere, cercherò di soffermarmi su temi di notevole importanza per l’artista dell’immaginario, quali la natura e il senso del mistero.
Infine ho voluto dedicare l’ultima parte del secondo capitolo all’analisi di opere a colori, utilizzando la tecnica del pastello mischiata con la pittura ad olio, le quali segnano la fine di un epoca negativa per dar vita ad una nuova esistenza non basata più sulla solitudine ma concentrata sull’amore per la moglie Camille e per il suo figlio Ari.
Tra queste opere a colori, mi soffermerò particolarmente ad analizzare due pannelli decorativi, realizzati per la biblioteca dell’ abbazia di Fontfroide, poiché rappresentano il passaggio dalla tristezza del nero alla gioia del colore.
L’estetica su cui si fonde l’arte di Redon ci appare abbastanza oscura e non facilmente identificabile: è questo il motivo per cui viene spontaneo addentrarsi in quello che è l’aspetto biografico dell’artista francese per ricercare quegli eventi che, in qualche modo, hanno influenzato la sua arte.
Per cui, con questa tesi, attraverso le ventuno opere, si cerca non solo di entrare nel mondo immaginario dell’artista, abitato da creature mostruose e bizzarre, circondate da una natura primitiva e misteriosa, ma si cerca anche di eseguire uno studio psicologico su Redon, poiché solo dopo aver compreso la sua mentalità complessa si può captare il vero significato delle sue opere.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Attraverso questa tesi intendo dedicarmi allo studio di una delle personalità artistiche più rivelanti del fine Ottocento francese, ovvero quella di Odilon Redon nato nel 1840 a Bordeaux. Il lavoro è strutturato in due parti. Nella prima parte mi soffermerò nella descrizione generale della cultura Decadentista-Simbolista nei diversi ambiti artistici, quali la letteratura, il teatro e la pittura. Essa ha un raggio d’azione geografico vastissimo; difatti si diffonde in Italia, Francia, Belgio e Inghilterra. Particolarità di questo movimento sta nel dare importanza ai valori umani, ovvero alle emozioni e ai sentimenti, a discapito dell’arte razionale, come il Positivismo, il quale privilegia l’aspetto scientifico e tecnologico. Per cui Il Decadentismo- Simbolismo è un ondata idealista che è fondata sull’aspetto del mistero. Essa aprirà le porte all’Espressionismo, alla Metafisica, e al Surrealismo. Nella seconda parte, invece, sarà dedicata all’analisi di ventuno opere di Redon, i cui tratti visionari e fantastici corrispondono alle tappe di un evoluzione interiore che lo ha condotto a realizzare in un primo momento i Neri, opere realizzate con il carboncino, in cui emerge la sua scelta del nero, esaltando l’aspetto intellettuale a discapito della sensualità del colore e trattando temi legati alla sua difficile infanzia come la solitudine, la malinconia e la visione onirica. Su alcune di queste opere, cercherò di soffermarmi su temi di notevole importanza per l’artista dell’immaginario, quali la natura e il senso del mistero. Infine ho voluto dedicare l’ultima parte del secondo capitolo all’analisi di opere a colori, utilizzando la tecnica del pastello mischiata con la pittura ad olio, le quali segnano la fine di un epoca negativa per dar vita ad una nuova esistenza non basata più sulla solitudine ma concentrata sull’amore per la moglie Camille e per il suo figlio Ari.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

inconscio
odilon redon
odilon redon, l'occhio come un pallone bizzarro si
decadentismo-simbolismo
odilon redon, occhi chiusi
mondo immaginario
odilon redon, il carro di apollo
odilon redon, paysage avec un enfant nu fuyant
odilon redon, il ciclope
odilon redon, villaggio di strada
la gioia del giorno pieno opposta alla tristezza d
odilon redon, ai bordi del fiume a peyrelebade
senso del mistero
odilon redon, il fiore delle meraviglie
opere nere
odilon redon, il cavaliere mistico,
opere a colori
odilon redon, druidessa
odilon redon, parisifal ii
odilon redon, visione,
gustave moreau, l'apparizione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi