Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impatto dell'IGRT nel trattamento del carcinoma prostatico: analisi degli errori di set-up e valutazioni dosimetriche

Le molteplici fasi che compongono un trattamento radioterapico possono essere soggette a diversi tipi di errore. Tali errori, singolarmente o in varia misura tra loro combinati, possono compromettere in parte la buona riuscita della radioterapia, il cui scopo è quello di uccidere tutte le cellule tumorali vitali, mediante la somministrazione di una determinata dose di radiazioni a un definito volume corporeo bersaglio, danneggiando il meno possibile i tessuti sani circostanti.
In questo lavoro di tesi sono descritte le principali fonti di incertezza geometrica che intervengono nel processo radioterapico a fasci esterni, in particolare le incertezze di posizionamento (set-up) del paziente e le possibilità di compensazione di tali errori.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1. L’errore in Radioterapia ____________________________________________________________________________________ Capitolo 1 L’errore in Radioterapia Le molteplici fasi che compongono un trattamento radioterapico possono essere soggette a diversi tipi di errore. Tali errori, singolarmente o in varia misura tra loro combinati, possono compromettere in parte la buona riuscita della radioterapia, il cui scopo è quello di uccidere tutte le cellule tumorali vitali, mediante la somministrazione di una determinata dose di radiazioni a un definito volume corporeo bersaglio, danneggiando il meno possibile i tessuti sani circostanti. In questo capitolo sono descritte le principali fonti di incertezza geometrica che intervengono nel processo radioterapico a fasci esterni, in particolare le incertezze di posizionamento (set-up) del paziente. 1.1 Errori di set-up in radioterapia Nel processo radioterapico si possono distinguere due tipi di incertezze geometriche (3,4) : quelle rilevabili durante la pianificazione del trattamento e quelle rilevabili durante l’esecuzione dello stesso. Nella pianificazione del trattamento le principali fonti di incertezza sono dovute alla non corretta delineazione dei volumi di interesse sulla tomografia comuputerizzata (TC) di centraggio, imputabili alla soggettività della procedura di contornamento. Infatti la definizione dei volumi effettuata dal medico radioterapista è una procedura “operatore- dipendente” e quindi soggetta ad una variabilità intra/inter operatore, che può essere ulteriormente influenzata dalla tecnica di imaging utilizzata (il GTV definito su un’immagine TC può apparire sensibilmente differente dal GTV definito, ad esempio, su un’immagine RM) e dai movimenti d’organo durante la scansione TC. In questa fase possono inoltre intervenire imprecisioni legate alle limitazioni delle modalità di imaging, come il fatto che le immagini TC hanno una risoluzione limitata, in particolare lungo la direzione perpendicolare al piano delle sezioni (slices): ciò comporta un effetto di volume parziale che può inficiare la corretta delineazione del target. 3

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Claudia Flammia Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1410 click dal 19/11/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.