Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Arte pubblica, intorno a Campo Urbano

La tesi è un breve spaccato sull'arte pubblica vista in rapporto a Campo Urbano, uno dei primi eventi artistici in Italia tenutosi a Como sul finire degli anni '60. Nella prima parte si può leggere un analisi storica e disciplinare dell'arte pubblica nonchè un'indagine della relazione tra i suoi componenti fondati quali artista, bubblico ed istituzioni. Successivamente è esposta una dettagliata descrizione dell'evento e della sua risonanza tra gli interpreti intesi sia come artisti, che pubblico, che critica.
Nel terzo capitolo, infine, viene posta l'attenzione all’arte pubblica contemporanea, con particolare riferimento al ruolo della committenza nei tempi moderni e ad alcune opere di public art realizzate in epoca recente sia in Italia sia all’estero.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Il presente lavoro avrà ad oggetto l’analisi dell’arte pubblica, ossia di quella specifica modalità di presentazione e fruizione dell'arte che entra nel tessuto sociale e nella struttura urbana della città attraverso attività di commissione e a pratiche artistiche che hanno fatto dello spazio pubblico un luogo privilegiato di intervento. L’analisi dell’arte pubblica avrà come principale punto di riferimento Campo Urbano, importante evento che si tenne sul finire degli anni ’60 nella piccola città di Como, visualizzabile come uno dei tanti simili in quel periodo ma caratterizzato dall’ampia libertà di azione che artisti e pubblico ebbero l’opportunità di cogliere e dove il referente fu esplicitamente il cittadino. Nel primo capitolo, in particolare, ci si occuperà dell’arte pubblica in generale e delle fondamentali tappe storiche di questo movimento artistico che ha avuto dei riferimenti importanti nelle Avanguardie ma che ha realmente preso forma dalle ricerche artistiche degli anni 60 e dal fermento sociale degli anni 70. Inoltre saranno trattati argomenti riguardanti il contesto di applicazione, il tipo di fruizione e di modalità dell’arte pubblica ricercandoli nel significato di “pubblico”, nei suoi scopi e nei rapporti tra le varie figure che vi interagiscono: dagli artisti, al pubblico, alle istituzioni. Il secondo capitolo sarà dedicato allo specifico evento Campo Urbano. In particolare sarà trattata dettagliatamente la descrizione dell’evento, approfondito attraverso l’analisi della critica del tempo e le descrizioni degli ideatori, ma si prenderanno in esame anche le reazioni degli spettatori, delle istituzioni e dei giornali locali. Nel terzo capitolo, infine, sarà posta attenzione all’arte pubblica contemporanea, con particolare riferimento al ruolo della committenza nei tempi moderni e alle opere di public art realizzate in epoca recente sia in Italia sia all’estero. I materiali consultati sono stati raccolti attraverso manuali di storia dell’arte, libri specifici sull’arte pubblica, cataloghi delle mostre che furono organizzate in quel periodo. Inoltre gli approfondimenti sono stati tratti dagli articoli sui giornali dell’epoca,

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Eleonora Verde Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2486 click dal 30/11/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.