Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tra green economy e blue economy: analisi teorica ed empirica sulla diffusione del green marketing e delle pratiche “verdi” in generale

La prima parte del presente lavoro ha l'obiettivo di spiegare in maniera approfondita i significati dei termini green economy, blue economy ma soprattuto green marketing. Per questo motivo in questa fase troviamo chiarimenti teorici e diverse definizioni dei fenomeni sopra citati.
Particolare attenzione è stata posta sul green marketing: si è cercato di comprenderne i tratti peculiari sia in termini generali che in ottica di marketing mix, cosa lo differenzia dalle attività di marketing “tradizionali” e cosa lo distingue dal greenwashing. Il tutto accompagnato da molti casi pratici esemplificativi.
La seconda parte della tesi, invece, vuole fungere da spunto pragmatico per aziende, ricercatori ed appassionati del tema. Cerca infatti di far intendere cosa vuol dire essere e fare green. Contiene infatti un’indagine di tipo empirico-sperimentale, realizzata tramite un’attività di aggregazione dati, i quali sono stati raccolti grazie alla somministrazione di un questionario, prevalentemente a domande con risposta multipla e a scala valutativa, ad un numero considerevole di aziende. Ciò ci ha permesso di valutare ed osservare il rapporto esistente tra le aziende e il mondo green: si descrive cosa vuol dire “sostenibilità” per le aziende stesse, quale grado di rilevanza presenta il tema in oggetto e a quale ambito aziendale viene maggiormente associato, qual’è il grado generale di impegno delle imprese, quali sono le operazioni verdi maggiormente avviate, quali sono gli obiettivi delle aziende che si orientano alla sostenibilità e quali invece gli ostacoli al suo sviluppo.
Infine, ma di grande rilevanza, è presente un case study che ci fornisce un riscontro pratico ai concetti presentati in fase teorica. Ci permette di capire come in termini reali un'azienda può operare a livello “green”. Si propongono così le operazioni effettuate da un'azienda di medie dimensioni al fine di rendere più sostenibile la propria organizzazione e i propri processi con una ineveitabile ricaduta in termini positivi sulla propria immagine.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La volontà di realizzare il presente lavoro nasce in seguito ad un insieme di esperienze personali vissute nell’arco della stessa giornata: prendendo un treno si è potuto notare che nel retro del biglietto di viaggio è presente la scritta “Complimenti, con la scelta del treno hai contribuito a risparmiare al pianeta emissioni di CO 2 ”; sfogliando le pagine di una rivista ci si è imbattuti in un articolo riguardante gli impegni assunti dalla stilista Katharine Hamnett al fine di dar vita ad una moda etica ed ambientalmente sostenibile; una volta a casa ci si è diretti al supermercato Despar e ci si è imbattuti nella scritta “Eco-rispetto” presente sulle borse della spesa a testimoniare il loro grado di biodegradabilità. Indipendentemente da questa esperienza personale, molti altri sono gli esempi che si potrebbero citare: le pubblicità in televisione che testimoniano l’elevata efficienza e la ridotta emissione di CO 2 di alcune automobili oppure le caratteristiche ambientali di un prodotto cosmetico, le scritte presenti sulle bottiglie di plastica dell’acqua che dimostrano l’impegno assunto dall’azienda in termini di riciclaggio e riforestazione, la richiesta sempre più ampia da parte dei consumatori di prodotti alimentari biologici, la nascita in rete di numerosi blog “verdi”, la comparsa negli ultimi anni di riviste specializzate come “SetteGreen” o “GreenFvg”, la vasta diffusione di sistemi fotovoltaici per la produzione di energia rinnovabile e così via. Tutte queste evidenze “verdi” dimostrano chiaramente come oggigiorno siamo circondati dal green marketing e come, più in generale, il tema della sostenibilità ambientale stia assumendo sempre più rilevanza sia per le persone sia per le realtà imprenditoriali. Proprio per tale motivo e, partendo dal presupposto ormai condiviso da molti per cui si necessita di una svolta nel nostro modello di crescita economica, si è deciso di dar vita ad un lavoro che analizzi più da vicino sia, in senso più ampio, il fenomeno della sostenibilità ambientale, cercando di comprenderne i tratti peculiari e le motivazioni che spingono il passaggio da una visione industriale tradizionale ad una basata sui fondamenti delle c.d. green economy, sia, più nello specifico, lo strumento del green marketing, analizzandone le caratteristiche distintive e le complicazioni pratiche nella sua attuazione. Per una visione più approfondita sui temi in questione si è deciso di avviare anche una ricerca empirica, con metodologia quantitativa, sul livello di diffusione delle pratiche “green” tra le aziende presenti sul territorio in cui l’autore del presente lavoro risiede (nord-est Italia), in modo tale da delineare un quadro generale sul

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale

Autore: Andrea Benedetti Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6412 click dal 28/11/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.