Skip to content

Trattamenti estetici e bodybuilding - La dipendenza dall'immagine

Informazioni tesi

  Autore: Tiziana Maurizi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Paolo Girardi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 112

L’intensificazione di fenomeni quali il sottoporsi a trattamenti estetici da parte delle donne, che possono arrivare ad alterare anche in modo eccessivo i tratti del viso e del corpo, sta diventando un tema sociale di notevole importanza considerato anche i tentativi di emulazione da parte delle adolescenti ed il coinvolgimento economico che questo comporta e che ricade in modo non trascurabile sul budget personale ed anche familiare.
In parallelo si osserva anche, per quanto riguarda gli uomini, il fenomeno emergente dell’attività sportiva di bodybuilding che è volta a modificare e ad aumentare, anche in modo eccessivo, la struttura muscolare e questo comporta una frequentazione, spesso anche tutti i giorni, della palestra, arrivando anche ad usare degli integratori alimentari per migliorare i risultati, fino ad arrivare ad usare degli anabolizzanti con rischi quindi anche sulla salute.
Capire le cause dell’intensificazione di questi comportamenti ed attività, che possono arrivare a diventare delle vere dipendenze, costituisce oggi un tema di ricerca fondamentale.
La presente ricerca è stata effettuata nell’autunno 2010 a Roma e prende in esame un campione di donne che frequentano continuamente l’istituto di bellezza e che si sottopongono anche a trattamenti di medicina estetica e/o di chirurgia estetica; questo campione e’ stato messo a confronto con un gruppo di controllo di donne che frequentano l’istituto di bellezza ma per sottoporsi a pochi trattamenti estetici e con una frequenza non eccessiva.
Per quanto riguarda gli uomini è stato preso in esame un campione di uomini che frequentano dalle 4 alle 6 volte a settimana la palestra per svolgere attività di bodybuilding assumendo anche integratori alimentari con regolarità; questo campione è stato messo a confronto con un gruppo di controllo di uomini che frequentano dalle 2 alle 4 volte a settimana la palestra per svolgere questa stessa attività di bodybuilding ma senza assumere integratori alimentari.
Per tutti questi gruppi, sia quelli sperimentali e sia quelli di controllo, sono stati reclutati soggetti con età superiore ai 30 anni e questo per evitare di introdurre nel progetto di ricerca gli adolescenti, questi ultimi infatti possono avere problemi legati alla strutturazione della propria identità e questo può comportare una percezione distorta della propria immagine corporea; questa percezione distorta può essere frequente ma transitoria nel periodo adolescenziale.
Nel capitolo della ricerca vengono riportati tutti i risultati della ricerca su 68 soggetti, di cui 32 uomini e 36 donne, realizzata proprio per studiare le differenze nei costrutti del temperamento, psicopatologia, difese, percezione del corpo, autostima, impulsività e relazioni interpersonali, ipotizzando che in queste aree esistano delle differenze rilevanti a seconda del tipo di manipolazione sul proprio corpo operata rispettivamente da uomini e donne.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO PRIMO Il corpo tra storia e teorie 1.1. Un po’ di storia Il corpo ha assunto un’importanza ed un valore diverso in rapporto ai diversi periodi storici. Gli antichi Egizi, soprattutto quelli di alto rango, amavano truccarsi pesantemente il viso e questo sia per rendere evidente il loro status sociale ma anche e soprattutto per sedurre. L’importanza del corpo viene messa in evidenza dall’arte della mummificazione, per gli egiziani l’anima non poteva esistere nell’aldilà senza il supporto del corpo. Per i Greci era importante l’equilibrio tra il corpo e la mente, tra le emozioni e la razionalità e la bellezza esteriore era lo specchio di quella interiore, armonia che traspare ancora oggi quando osserviamo le statue greche che ci sono pervenute come i famosi bronzi di Riace. I Greci iniziarono a diffondere i canoni di bellezza legati all’attività fisica. Famosa la frase coniata dai Romani “Mens sana in corpore sano” (Giovenale – Satire, X, 356), secondo questo concetto, espresso tra il I e il II secolo d.c., la salute della mente e la salute del corpo devono essere in equilibrio per sentirsi bene 1 . Alla fine dell’antichità classica però il corpo inizia ad essere considerato in modo negativo perché viene visto come sede di istinti peccaminosi e distruttivi, a volte preda di forze demoniache. Diventa sconveniente esibirlo mentre si osservano pratiche come astinenze, digiuni, penitenze volte a redimerlo Durante il Rinascimento si assiste ad un ritorno dell’attenzione per il corpo e ad una maggiore attenzione per l’estetica che si evidenzia nelle

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dipendenza
narcisismo
chirurgia estetica
immagine corporea
dismorfismo corporeo
medicina estetica
bodybuilding

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi