Skip to content

Vampire's legacy: percorso attraverso alcune rappresentazioni contemporanee del vampiro

Informazioni tesi

  Autore: Armando Lazzarano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Dams - Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Daniele Dottorini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 98

Questo lavoro nasce da una delle mie più grandi passioni, la figura del vampiro. Il tema del vampiro è stato quello più sfruttato nel corso della storia e dei secoli ed è tornato alla ribalta sopratutto negli ultimi anni. Anni che hanno visto la sua figura mutare in maniera completamente diversa rispetto alle produzioni precedenti, sia letterarie sia cinematografiche. Il lavoro svolto si muoverà, infatti, tra le produzioni letterarie e quelle cinematografiche che nel corso dei decenni hanno lavorato di pari passo permettendo al vampiro quella evoluzione necessaria alla sua sopravvivenza. Inoltre la sua figura è circondata da una complessità, sia fisica che psicologica, difficile, quasi impossibile da decifrare. Si è detto, fatto e scritto praticamente di tutto su questa creatura, il che all'inizio mi rendeva un po' scettico sulla scelta di questo tema per la mia tesi di laurea, ma poi analizzando meglio l'argomento, consultando testi ed esaminando le pellicole che riguardavano il vampiro, mi sono accorto che venivano tralasciati dei particolari interessanti sull'evoluzione e la metamorfosi del soggetto in questione. Innanzi tutto, avendo letto molto sul tema ed essendo un grande appassionato di vampiri, mi sono reso conto che chiunque parlasse e scrivesse di vampiri faceva capo sempre alle stesse tematiche e agli stessi personaggi, primo fra tutti il conte Dracula che, nonostante sia il capostipite dei non-morti e senza ombra di dubbio il personaggio più influente che ha permesso la diffusione ed il successo su scala mondiale del personaggio vampiro, non fu e non sarà l'unico. Ho voluto non solo analizzare il vampiro in tutte le sue forme principali, ma anche la sua evoluzione nel corso dei secoli, evoluzione che ha mutato notevolmente la creatura arrivando, in un certo qual modo, a denaturare la sua natura primordiale, in certi casi quasi esasperatamente. Il vampiro risulta essere quella creatura in grado di adattarsi a tutti i cambiamenti storici e a rinnovarsi camminando di pari passo con i cambiamenti di epoca, idee e pensiero. Mi sono imbattuto in caratteristiche che al non-morto non vengono mai attribuite come la sua capacità di contaminazione: infatti vengono proposte pellicole che con il vampiro, in apparenza, non hanno niente in comune, ma che analizzate bene prendono una piega ben diversa dal quella disegnata dalla trama e dal contesto in cui queste prendono vita. Per quest'ultima analisi si ringrazia il prof. Daniele Dottorini che mi ha indicato un testo, forse l'unico, che tratta casi simili , mi riferisco al libro "Il vampiro nascosto" di Sergio Arecco che mi ha permesso di vedere il vampiro sotto un'altra luce e di conferire la nomena di vampiro a personaggi che fino ad ora sono stati lontani o per meglio dire estranei proprio al non-morto. L'evoluzione arriva fin ai giorni nostri proponendo i vampiri più interessanti, almeno secondo me, del XXI secolo, cogliendone sfaccettature nuove e richiami al passato. Naturalmente sono stati selezionati solo alcuni protagonisti, per me principali, di questa evoluzione, non si poteva fare altrimenti, sarebbe stato impossibile citarli ed analizzarli tutti, infatti le produzioni sia letterarie che cinematografiche sul tema, in poco più di cent'anni, sono tantissime.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I Metamorfosi del vampiro 1.1 L'evoluzione del "non-morto" Prima di ogni altra cosa è importante partire da una definizione possibile del vampiro in modo tale da discuterla e comprendere la sua evoluzione nel corso della storia e dei secoli. Di solito i dizionari lo identificano così: personaggio terrificante di tenebrose credenze popolari, diffuse in vaste aree del mondo moderno, secondo cui il morto richiamato in vita dal suo stesso spirito o da riti magici, va in giro di notte a succhiare il sangue dei vivi 1 . Dalla definizione, la creatura che ne emerge non è 1 G. Devoto G. Oli, dizionario della lingua italiana, le monnier, Firenze 1990 p. 2074 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sangue
evoluzione
anne rice
vampiro
stoker
blade
underworld
lestat

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi