Skip to content

Commercio elettronico e disintermediazione: realtà ed illusioni

Informazioni tesi

  Autore: Federico Rossi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Massimo Balducci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 303

L’oggetto di analisi di questa tesi è il commercio elettronico verso il consumatore finale (business to consumer) tenendo ben presente che, pur essendo in forte crescita, non raggiunge ancora livelli significativi. Sono stati analizzati i problemi che frenano lo sviluppo del commercio elettronico quali la sicurezza, la logistica, la freddezza e l’impersonalità del mezzo. Inoltre i motivi degli scarsi volumi del commercio elettronico in Italia rispetto agli altri Paesi industrializzati derivano da lacune riscontrate sia dal lato della domanda che da quello dell’offerta, evidenziando come fattori esplicativi di tale situazione elementi economici, tecnologici ma soprattutto elementi culturali.
Tuttavia abbiamo cercato di capire per quali beni internet rappresenta un nuovo canale di commercializzazione, partendo dal presupposto che il consumatore, nonostante la comodità dell’acquisto da casa, per preferire il canale virtuale deve percepire ciò come un vantaggio o una esperienza che fa la differenza rispetto al canale tradizionale.
Dalla nostra analisi il canale internet riveste sicuramente notevoli potenzialità per i beni digitalizzabili, e ciò sta provocando una rivoluzione nella modalità di distribuzione di tali beni o servizi con un vero e proprio processo di disintermediazione, mentre per i beni fisici la vendita deve fare i conti con la necessità di trasportare fisicamente i beni venduti dal luogo di produzione a quello d’acquisto ed in tal caso i costi di distribuzione possono rendere non profittevole l’utilizzo di questo nuovo canale commerciale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 Introduzione Quella che fino a pochi anni fa era soltanto una sorta di divertente stranezza, e cioè Internet, comincia ad assumere i contorni della vera, grande rivoluzione tecnologica del terzo millennio. Tutti sono convinti che l’affare del prossimo secolo sarà proprio la rete delle reti. E negli ultimi mesi anche in Italia sta crescendo un grande interesse intorno al fenomeno, accompagnato da una sempre maggiore risonanza sulla carta stampata. Si pensi alla quantità di articoli che giornalmente viene pubblicata su tutti i quotidiani, le trasmissioni televisive dedicate al tema, le 4/5 nuove e-riviste e gli e-inserti pubblicati negli ultimi mesi. Jeff Bezos, Ceo della famosa libreria Amazon, è stato scelto dal settimanale TIME come uomo dell’anno 1999. Il fenomeno Internet ha fatto presa sull’immaginario collettivo anche nel nostro paese : la stampa dedica volentieri titoli alla sua crescita esponenziale ed ai benefici ottenibili per chi è presente online, mentre dipinge scenari bui per chi non saprà adeguarsi. Le cifre sul mercato, reale e potenziale, vengono continuamente riviste al rialzo ; il mondo delle imprese sembra destinato ad investire una parte consistente del proprio futuro sulla rete ed in particolare nel commercio elettronico ; ogni settore dell’economia appare indirizzato verso una crescente attenzione verso le potenzialità dell’autostrade informatiche. Il fascino del “mezzo” è accresciuto dalle sue potenzialità, dove ancora una volta la tecnologia accetta una delle sfide più antiche che l’uomo ha lanciato a se stesso : superare in un colpo solo i limiti di tempo, di luogo e di spazio. Tutti i settori stanno attraversando una radicale “internetizzazione”. Internet sta modificando sia l’organizzazione del lavoro, creando aziende in rete con strutture di costo leggere, che rivoluzionando il modo di vendere beni e servizi, dando la possibilità alle aziende di interagire con milioni di consumatori. Queste trasformazioni in atto daranno forma ad un nuovo tipo d’economia basata sullo scambio di informazioni. Si sta assistendo sempre più ad una “webbizzazione” delle imprese. Andrew Groove, fondatore della multinazionale dei chips Intel, sostiene fin dagli inizi degli anni ’90 che “il commercio elettronico porterà alla più tumultuosa trasformazione del paesaggio economico dai tempi della rivoluzione industriale 1 e che fra 5 anni non ci saranno più aziende caratterizzate come “Internet company”, non perché saranno sparite, ma perché Internet diventerà il protocollo su cui tutte le aziende saranno costrette ad operare”. In tutte le aziende si inizia ad intravedere un movimento di “webbizzazione”. Marco

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi