Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tango: rituali, ruoli e codici per una formazione dal profondo. Il tango fatto uomo. Un uomo fatto tango. Intervista a un grande maestro: Oscar Benavidez

Che cos’è il tango? Perché oggi si parla di formazione, di terapia attraverso il tango?
Molti non sono a conoscenza della sua vera essenza, dei suoi intimi significati e di ciò che questa danza sia in grado offrirci.
Sappiamo che il tango nasce nei bordelli di Buenos Aires, grazie all’incontro di diverse culture, che è una danza molto sensuale, che ha un ritmo ben preciso, ecc…
Ma cosa non sappiamo? Cosa vi è di implicito nel tango?
Il mio lavoro vuole rispondere a queste domande, cercando di superare i luoghi comuni che vedono il tango come un ballo per anziani, triste e maschilista.

L’interesse verso questo argomento nasce in me grazie all’esperienza vissuta come tirocinante presso il centro PsicA, diretto dal dott. Burtini, mio relatore, grande appassionato di tango. Egli mi parlò di tango terapia, destando in me molta curiosità. Così iniziai a fare alcune ricerche sull’argomento e ne rimasi affascinata.
Scoprii che il tango non è solo danza; è musica, poesia, ma soprattutto è formazione e risorsa terapeutica.

Il lavoro qui svolto è stato organizzato in tal modo: una prima parte che ha l’obiettivo di guardare il tango da molteplici prospettive (dalla storia del tango, agli stili, i personaggi, i codici, i rituali e i ruoli), successivamente lo studio analizzerà centralmente l’utilizzo che si fa oggi del tango come momento formativo e risorsa terapeutica.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Che cos’è il tango? Perché oggi si parla di formazione, di terapia attraverso il tango? Molti non sono a conoscenza della sua vera essenza, dei suoi intimi significati e di ciò che questa danza sia in grado offrirci. Sappiamo che il tango nasce nei bordelli di Bu enos Aires, grazie all’incontro di diverse culture, che è una danza molto sensuale, che ha un ritmo ben preciso, ecc… Ma cosa non sappiamo? Cosa vi è di implicito nel tango? Il mio lavoro vuole rispondere a queste domande, cercando di superare i luoghi comuni che vedono il tango come un ballo per anziani, triste e maschilista. L’interesse verso questo argomento nasce in me grazie all’esperienza vissuta come tirocinante presso il centro PsicA, diretto dal dott. Burtini, mio relatore , grande appassionato di tango. Egli mi parlò di tango terapia, destando in me molta curiosità. Così iniziai a fare alcune ricerche sull’argomento e ne rimasi affascinata. Scoprii che il tango non è solo danza; è musica, poesia, ma soprattutto è formazione e risorsa terapeutica. Il lavoro qui svolto è stato organizzato in tal modo: una prima parte che ha l’obiettivo di guardare il tango da molteplici prospettive (dalla storia del tango, agli stili, i personaggi, i codici, i rituali e i ruoli), successivamente lo

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Mariapina Esposito Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1330 click dal 03/12/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.