Skip to content

Problematiche di governo e di gestione delle imprese termali: il caso Ischia

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Armidoro
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli studi di Napoli "Parthenope"
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia del Turismo
  Relatore: Clara Bassano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 203

L'utilizzo terapeutico delle acque si perde nella notte dei tempi e, fin dall'antichità, le terme hanno rappresentato, non solo un luogo di cura, ma anche un'occasione di socializzazione e svago.
Oggi il settore termale si presenta, a livello globale, come un business complesso e multiforme ramificato in diversi comparti dell'attività economica. Se, infatti, una quota consistente dei ricavi si genera nel settore delle bevande, attraverso l'attività di imbottigliamento, quote significative dei proventi si realizzano altresì nel settore turistico-alberghiero, per l'attività ricettiva delle stazioni termali, nel comparto dei servizi sanitari per le attività più strettamente terapeutiche, nei settori cosmetico e farmaceutico per i prodotti derivati dalle acque e dei fanghi termali.
Studiare il fenomeno del termalismo, in una prospettiva economico aziendale rappresenta, pertanto, un compito arduo ma, al tempo stesso, avvincente, in particolare, se si considera che negli ultimi anni, il settore termale attraversa un'importante fase evolutiva. Infatti, il confine fra attività terapeutiche in senso stretto, riabilitazione, fitness, trattamenti estetici, si è fatto più labile.
Nel corso dell'ultimo decennio il comparto termale ha vissuto un periodo estremamente difficile. Infatti, a parte il quinquennio 1995-2000, caratterizzato da sostanziale stabilità e/o leggera crescita, vi sono state due lunghe fasi critiche, la prima agli inizi degli anni 90 e la seconda agli inizi del ventunesimo secolo, in cui è stato un significativo calo delle vendite. Tale andamento ha messo in crisi i modelli di gestione del passato, aprendo una stagione di intensi cambiamenti, tuttora in corso di attuazione, e che complessivamente si traducono in una crescente attenzione verso la domanda di benessere.
Le potenzialità del settore e le politiche da intraprendere per favorirne lo sviluppo sono attualmente oggetto, in Italia, di un intenso dibattito che vede coinvolti imprenditori, amministratori, rappresentanti istituzionali e più recentemente gli studiosi di impresa. Il motivo di questo interesse è da ricercarsi nella rinnovata attenzione con cui, finalmente, operatori economici, investitori e responsabili della politica economica guardano al settore del turismo e del tempo libero. In effetti, l'economia italiana in crisi di competitività internazionale non può assolutamente trascurare il turismo come settore nel quale dispone di vantaggi competitivi difficilmente evitabili. In questa ottica appare evidente il ruolo che il settore termale e di relativo indotto possono avere come fattori di attrazione rispetto ad una concorrenza internazionale che non può offrire risorse naturali paesaggistiche comparabili con quelle italiane.
La presente tesi è articolata in tre capitoli e due allegati:
• nel primo capitolo, dopo un'introduzione del settore turistico, considera i mutamenti storici del sistema termale evidenziando i punti critici, con la costruzione di un modello di sintesi e relativo alle diverse generazioni di attività termale. Seguono un'attenta valutazione della concezione di benessere termale e del suo posizionamento. Il primo capitolo si conclude ponendo l'attenzione sugli obiettivi dell'industria termale e sul rapporto tra termalismo e sviluppo turistico integrato;
• nella prima parte del secondo capitolo si fa una panoramica sul settore termale in Italia; nella seconda parte del secondo capitolo l'analisi si focalizza sul turismo termale e del benessere nella Regione Campania;
• nel terzo capitolo si esamina il turismo termale del benessere nell'isola d'Ischia. L'analisi sviluppata in questo capitolo mira a richiamare l'attenzione sulle principali criticità che ostacolano la piena valorizzazione dell'offerta termale dell'isola. A tal fine, dopo un'ampia rappresentazione del contesto termale, si delineano le principali caratteristiche dell'offerta, evidenziando i punti di forza e di debolezza, e le possibili prospettive di sviluppo della realtà indagata.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE L'utilizzo terapeutico delle acque si perde nella notte dei tempi e, fin dall'antichità, le terme hanno rappresentato, non solo un luogo di cura, ma anche un'occasione di socializzazione e svago. Oggi il settore termale si presenta, a livello globale, come un business complesso e multiforme ramificato in diversi comparti dell'attività economica. Se, infatti, una quota consistente dei ricavi si genera nel settore delle bevande, attraverso l'attività di imbottigliamento, quote significative dei proventi si realizzano altresì nel settore turistico-alberghiero, per l'attività ricettiva delle stazioni termali, nel comparto dei servizi sanitari per le attività più strettamente terapeutiche, nei settori cosmetico e farmaceutico per i prodotti derivati dalle acque e dei fanghi termali. Studiare il fenomeno del termalismo, in una prospettiva economico aziendale rappresenta, pertanto, un compito arduo ma, al tempo stesso, avvincente, in particolare, se si considera che negli ultimi anni, il settore termale attraversa un'importante fase evolutiva. Infatti, il confine fra attività terapeutiche in senso stretto, riabilitazione, fitness, trattamenti estetici, si è fatto più labile. Nel corso dell'ultimo decennio il comparto termale ha vissuto un periodo estremamente difficile. Infatti, a parte il quinquennio 1995-2000, caratterizzato da sostanziale stabilità e/o leggera crescita, vi sono state due lunghe fasi critiche, la prima agli inizi degli anni 90 e la seconda agli inizi del ventunesimo secolo, in cui è stato un significativo calo delle vendite. Tale andamento ha messo in crisi i

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

turismo
benessere
termalismo
ischia
impresa termale
marketing

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi